informareonline-castel-disangro

Tre giorni impegnativi sotto il profilo emozionale trascorsi dai giovani studenti, in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo “ L. Da Vinci “ di Villa Literno, nella tranquilla e ospitale Castel di Sangro, dove dal 1° Aprile al 18 Maggio si svolge la Sesta Edizione del Concorso riservato agli alunni delle scuole primarie e secondarie di I° e II° grado provenienti da 30 comuni italiani.

Grande lo spettacolo canoro e non solo messo in atto dalla rappresentativa degli studenti di Villa Literno, composta da 100 elementi tra ragazzi e ragazze, con un mix culturale da far invidia a chiunque.

Si sono dimostrati tutti preparati e ognuno di loro ha profuso il massimo impegno nello spettacolo andato in scena al Teatro Comunale “Francesco Paolo Tosti“ nella mattinata dell’ 11 u.s.

Presenti ilSindaco di Villa Literno Nicola Tamburrino e dell’Assessore Carloantonio Falcone, giunti a Castel di Sangro per assistere alla performance teatrale di questi giovani che rappresentano il futuro per Villa Literno.

Note di encomiabile apprezzamento vanno ai Professori Aldo Laudando e Maria Teresa Laudando per come, in questi mesi hanno preparato i ragazzi per questa manifestazione.

Un plauso va alla Dirigente Scolastica, Beatrice Tavoletta,  e a tutto il corpo docente per l’impegno e la dedizione profusa in favore di una iniziativa del genere.

Il premio

Voluto dal Comune di Castel di Sangro (AQ) e dall’Associazione Culturale Eureka Club, si pone lo scopo di incentivare le attività culturale come strumento di sensibilizzazione delle coscienze civili e sociali dei giovani e di promuovere l’uso del linguaggio teatrale, musicale e creativo nelle attività scolastiche.

Le premiazioni si svolgeranno il 25 Maggio.

L’evento è patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; dalla Città di Castel di Sandro nella persona del Sindaco Angelo Caruso; dalla Provincia dell’Aquila,  il Parlamento Europeo e la Regione Abruzzo.

Inoltre la manifestazione si pone la finalità di favorire incontri tra realtà geograficamente lontane fra loro, dando la possibilità di avere momenti di confronto e scambio culturale tra i partecipanti.

Infine, rappresenta un veicolo di promozione culturale per il territorio che lo ospita, proprio per la valorizzazione delle risorse naturali, della scoperta del patrimonio artistico e della conoscenza delle tradizioni custodite dalla città di Castel di Sangro e dalla Regione Abruzzo.

Castel di Sangro, che ha avuto l’assegnazione del titolo di Città nel 1744 su concessione del Re Carlo III di Napoli e di Sicilia, è un attivo centro turistico di quasi 7.000 abitanti, vista la sua vicinanza agli impianti sciistici di Roccaraso, Pescocosatanzo e Rivisondoli.

È situata al limite di una valle molto ampia, sulla riva destra di un corso d’acqua da cui prende nome “il Sangro“ e le cui sorgenti sono situate nei pressi della cittadina di Pescasseroli, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Prima di raggiungere la valle, il torrente forma un lago di discrete dimensioni nell’invaso in prossimità di Barrea, altro ridente Comune facente parte del parco. A valle di Castel di Sangro il torrente viene alimentato da altri corsi d’acqua secondari e assume la caratteristica di fiume andando a sfociare nel Mara Adriatico.

Castel di Sangro è un ottimo punto di partenza per scoprire un territorio straordinario, ricco di cultura, storia, antiche tradizioni, una gastronomia eccellente, una natura ancora selvaggia.

informareonline-castel-disangro-1

di Antonino Calopresti

Print Friendly, PDF & Email