Villa Literno | WWF denuncia abbandono di rifiuti speciali e pericolosi

0
27

Ancora un importante operazione portata avanti dal WWF Italia e dal gruppo di Vigilanza Volontaria guidati dal dott. Alessandro Gatto. Questo gruppo di volontari svolge un lavoro encomiabile e prezioso su tutto il territorio, e da tempo, andrebbe sostenuto dalle Istituzioni. Oggi a Caserta ci sarà il Consigli dei Ministri per la problematica Terra dei Fuochi che resta un emergenza seria e drammatica, ma oltre ai militari che si vogliono inserire per il controllo del territorio, sarebbe molto più logico rafforzare questi gruppi, magari dandogli la direzione delle operazioni, vista la competenza e la conoscenza del territorio, ma si sa che da noi le cose semplici e funzionali un genere non trovano riscontro. Tutto il rispetto per i militari, ma svolgeranno un ruolo di sola deterrenza e magari sorveglianza nei siti di raccolta, ed il resto? Tutto il resto? Anche nel comune di Castel Volturno, con un estensione geografica enorme, sarebbe opportuno rafforzare al massimo i controlli, ma molto più facile e funzionale se il Ministro degli Interni Salvini, concedesse come fatto con Napoli (160 nuovi vigili urbani da assumere) anche a noi la possibilità di assumere almeno un 20 vigili, e solo così il controllo del territorio avrebbe una logica e dei risultati. Il degrado ambientale, la mancanza di rispetto delle regole avviene in ogni campo, con una mentalità mafiosa anche nei comuni cittadini, che continuano ad agire in modo delinquenziale per cultura, modo di fare e che non può essere più tollerato, in modo particolare nelle piccole aziende, dai commercianti e dal normale cittadino.

Grazie al WWF e al dott.Gatto, noi siamo con Voi e sempre a sostenervi, ma occorre che lo STATO dia conto!

(Tommaso Morlando) Direttore Informare
direttore@informareonline.com
www.informareonline.com

 

WWF ITALIA – ONG – ONLUS SERVIZIO DI VIGILANZA VOLONTARIA A TUTELA DELLA FAUNA E DELL’AMBIENTE NUCLEO PROVINCIALE DI CASERTA
Piazza Normanna, 8 – 81031 – Aversa (CE)
e-mail: vigilanzawwfcaserta@virgilio.it oppure PEC: vigilanzawwfcaserta@pec.it
Corrispondenza presso: dott. Alessandro Gatto, via Giotto, 70 – 81031 AVERSA (CE).

Prot. n. 2018/11–Vig. CE del 18-11-2018

AL COMANDO STAZIONE CARABINIERI DI VILLA LITERNO (CE).
AL COMUNE DI VILLA LITERNO – ALL’ATTENZIONE DEL SIGNOR SINDACO.
AL COMANDO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI VILLA LITERNO.

OGGETTO: denuncia di reato ai sensi dell’art. 331 c.c.p. a carico di: IGNOTI
• Per la violazione del divieto di cui all’art. 192 del D.lgs. 152/2006, punita penalmente dall’art. 256 dello stesso D.lgs 152/2006 – per l’abbandono di rifiuti speciali e pericolosi, aventi quantità e qualità tali da far presumere che siano derivanti da attività di impresa, nonché rifiuti ingombranti.

In data 18-11-2018, alle ore 10:20 circa, gli scriventi GATTO Alessandro (Guardia Particolare Giurata Venatoria e Zoofila Volontaria), MOTTOLA Domenico (Guardia Particolare Giurata Venatoria e Zoofila Volontaria) e BORRELLI Antonio (Guardia Particolare Giurata Zoofila Volontaria), si sono recati nel territorio del comune di Villa Literno (CE), lungo i Regi Lagni, nei pressi del quagliodromo Diana, per fare vigilanza venatoria, zoofila ed ambientale (ricordiamo che le Guardie Venatorie sono incaricate anche della salvaguardia ambientale degli ecosistemi ai sensi dell’articolo n. 29, comma 13, della Legge Regionale n. 26/2012). Ad un certo punto siamo arrivati in un sito agreste ai confini con il territorio del comune di Cancello Arnone.
In questo sito, nei pressi di una masseria adibita, molto probabilmente, a sala mungitura per bufale, in stato di abbandono, si è rilevata la presenza (vedi foto allegata alla presente) di enormi bobine avvolgitrici di cavi elettrici e cavi elettrici, di pedane in legno, di grossi Sacchi bianchi contenenti rifiuti indifferenziati, e tanti altri rifiuti. Molti di questi rifiuti, ad un primo esame superficiale, apparivano anche inceneriti. Le coordinate geografiche del sito, rilevate con strumento GPS del telefono cellulare, sono: 41.0238975 Nord – 14.0340525 Est.

Da quanto rilevato e descritto è agevole ravvisare, a carico d’ignoti, la commissione del seguente reato:

1) Abbandono di rifiuti speciali e pericolosi derivanti, presumibilmente, per quantità e tipologia, da attività d’impresa – in violazione del divieto di cui all’art. 192 del D.lgs. n. 152/2006, punito penalmente dall’art. 256 dello stesso D.lgs. n. 152/2006.

Tanto doverosamente si comunica all’A.G. in indirizzo, restandone a disposizione.
Aversa, 19-11-2018

Distinti saluti,

Dott. Alessandro Gatto
Sig. Domenico Mottola
Sig. Antonio Borrelli