Trentola Ducenta, il sindaco: “Sul web con profili falsi. Vergogna!”

94

In queste ore il Sindaco di Trentola Ducenta, Michele Apicella, ha replicato alle recenti accuse mosse da “Associazione legalità e trasparenza“.

Queste le sue parole:

Pubblicità

«È stato di recente portato alla mia attenzione un articolo pubblicato da
una  testata on line che, pare, sia da poco interessata alle vicende di
Trentola Ducenta, a solo scopo diffamatorio e per riferire di presunti
favoritismi in favore di persone a me vicine perché familiari, amici o
consiglieri comunali.

È ormai esercizio molto diffuso quello di operare sul web con falsi
profili. Vergogna!

La fonte da cui scaturiscono le notizie pare essere una non ben precisata
“Associazione legalità e trasparenza” di ignota provenienza e composizione.

Nonostante tutto ciò, per tenere fede al preciso impegno della massima
trasparenza e legalità che ho assunto fin dall’inizio del mio mandato di
Sindaco, intervengo nella questione.

Se esiste veramente questa fantomatica Associazione, invito i suoi
rappresentanti a palesarsi, venendo al Comune e chiedere di me: avranno le
più ampie soddisfazioni per capire che tutto viene fatto nella massima
trasparenza e nella regolarità più assoluta da parte degli Uffici
competenti.

Se, poi, come penso, questa Associazione è solo uno dei soliti paraventi
per dire e non dire, per seminare odio e maldicenza li invito ad uscire
allo scoperto: nascondersi è da vigliacchi!

Secondo me i protagonisti di queste iniziative, perverse ed ingiuriose,
sono le solite persone che, per anni, si sono serviti del Comune per
ottenere favori di ogni tipo, tanto da determinare la loro “fortuna”. A
loro dico, forse è arrivato il momento di darvi un po’ di pace e
rassegnazione.

Questo vostro atteggiamento nuoce gravemente alla Città ed alla
Cittadinanza generando azioni fortemente denigratorie ed offensive.

Capisco pure che guardare il Comune da lontano è opprimente. Ma, ripeto,
bisogna farsene una ragione».

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità