Settembre al borgo: presentata la 51° edizione nella Sala Giunta del Comune di Caserta

Updated 2024/02/10 at 8:14 PM
6 Minuti per la lettura

Caserta infinita” è il titolo della 51esima edizione di Settembre al Borgo, lo storico festival di Casertavecchia diretto da Enzo Avitabile. Da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre, nell’accogliente borgo medievale che sorge sui monti Tifatini, si rinnova l’appuntamento con la più antica rassegna culturale della Campania. Il programma è stato presentato in conferenza stampa dal Sindaco di Caserta Carlo Marino, dal Vicesindaco e assessore agli Eventi del Comune di Caserta Emiliano Casale, dall’assessore alla Cultura del Comune di Caserta Enzo Battarra, da Andrea Aragosa e da Luigi Ferraiuolo.

Organizzata dal Comune di Caserta e finanziata dalla Regione Campania nell’ambito del “Piano strategico per la cultura e i beni culturali”, questa nuova edizione di Settembre al Borgo presenta un cartellone che indaga diversi campi. Con spettacoli e iniziative ad accesso gratuito che vedranno protagonisti artisti di fama internazionale. Dal fisarmonicista francese Richard Galliano (31 agosto – ore 22.00) al compositore premio Oscar Nicola Piovani (2 settembre – ore 22.00), dal danzatore turco Ziya Azazi (1 settembre – ore 22.00) al percussionista indiano Trilok Gurtu & Arké String Quartet (3 settembre – ore 22.00), passando per il pianista e performer Venovan (1 settembre – ore 23.00), il compositore iraniano Alireza Mortazavi (3 settembre – ore 22.00) e il chitarrista fingerstyle Andrea Castelfranato (31 agosto – ore 23.00).

«Il nostro ‘Settembre al Borgo’ è il centro delle iniziative culturali della nostra città ed è uno dei festival più antichi del panorama campano e non solo – dichiara il Sindaco di Caserta Carlo Marino –. Quest’anno, oltre alla qualità degli eventi in cartellone, avremo il consueto appuntamento con “Un Borgo di Libri”, durante il quale ospiteremo personalità di assoluto rilievo del panorama letterario e istituzionale. Una piacevole conferma è anche “Calici al Borgo”, che valorizza anche le eccellenze enogastronomiche che sono alla base di un virtuoso sviluppo turistico».

«Siamo giunti al settimo anno di ‘Settembre al Borgo’ organizzato dal Comune. Il festival, grazie alla direzione del Maestro Enzo Avitabile, è tornato verso il suo format originario, con un cartellone vario e di grande qualità – dichiara il Vicesindaco e Assessore agli Eventi del Comune di Caserta Emiliano Casale –. Anche quest’anno, poi, avremo ‘Un Borgo di libri’, manifestazione che è cresciuta di anno in anno e che quest’anno durerà anche di più, svolgendosi anche nel fine settimana successivo alla fine di ‘Settembre al Borgo’. L’aver programmato gli spettacoli dalle 19 alle 23 consentirà a bar e ristoranti di poter lavorare proficuamente nel corso di tutta la manifestazione».

«Questo è un grande festival, completo, che consentirà di apprezzare spettacoli di grande livello, ma anche di respirare appieno l’atmosfera del Borgo, anche attraverso percorsi enogastronomici, preziosi per la valorizzazione del territorio – dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Caserta Enzo Battarra –. Nel programma di quest’anno si pone attenzione su una Caserta aperta al mondo, che dialoga col mondo, una città del Sud che, nonostante subisca l’influenza della città metropolitana di Napoli, riesce a rivendicare una grande capacità di fare cultura. ‘Settembre al Borgo’ è un grande evento, che si inserisce perfettamente all’interno di un programma culturale che vede in città una serie di appuntamenti di assoluto valore».

In programma anche la mostra Mine in fiore di Mathelda Balatresi negli spazi della Chiesa dell’Annunziata; e lo spettacolo teatrale di Piero GrantVanvitelli, il Capocostruttore” (2 settembre – ore 23.30) con Marco Caldoro, nel 250esimo anniversario della morte di Luigi Vanvitelli. Al pittore e architetto che ha scritto la storia della città di Caserta è dedicata anche “Un borgo di libri“, la sezione curata da Luigi Ferraiuolo che ospita durante il festival diversi incontri con i protagonisti del mondo della cultura. Attesi, tra gli altri, Nicola GratteriPaolo BriccoAntonio CalabròElisa RuotoloGiuseppe MontesanoRudi GuedePierluigi VitoGiancristiano Desiderio. Il cartellone si completa con Calici Al Borgo, la wine talk experience dedicata ai vini campani in programma nella corte Cicia/Fierro alle 19 e alle 20 ogni sera.

«Ogni anno per le stradine dell’antico borgo di Casertavecchia si celebrano, con questo grande festival, cultura e aggregazione. Un evento che diventa crocevia umano e artistico per un dialogo della città di Caserta con il resto del mondo» dichiara il direttore artistico, Enzo Avitabile. «Questa cinquantunesima edizione radunerà come ogni anno, migliaia di persone che desiderano ascoltare, sentire, vedere, conoscere e incontrarsi in un luogo magico, che per quattro giorni e quattro notti ti apre le braccia e la porta di un infinito che abita in ognuno di noi. Caserta infinita è la speranza, l’aspirazione, la libertà, la volontà di fare qualcosa che resti di giorno in giorno nel nostro cuore».

Casertavecchia, con la sua storia e le sue bellezze, accoglie la musica, il teatro, la danza e le diverse forme espressive di artisti provenienti da mondi diversi. La promozione di un territorio attraverso la conoscenza della sua storia e la condivisione di altre storie.

Tutti gli spettacoli e le iniziative in programma sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Per gli spettacoli di Richard Galliano (31 agosto), Ziya Azazi (1 settembre), Nicola Piovani (2 settembre) e Trilok Gurtu & Arkè String Quartet (3 settembre) è obbligatoria la prenotazione del posto su Eventbrite.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *