Informareonline-Umanisti

Nasce a Castel Volturno un nuovo Movimento umanista

Tommaso Morlando 17/04/2021
Updated 2021/04/17 at 1:36 PM
4 Minuti per la lettura
Vox Italia Castel Volturno si evolve

Dopo poco più di un anno di attività culturali, sociali e politiche portate avanti con passione, dedizione e spirito di servizio in proprio ed in collaborazione con altre associazioni del territorio e, dopo un’ attenta analisi sistemico contestuale dei processi socio politici attuati dall’ élite apolide mondialista che porteranno ad una totale disumanizzazione, Vox Italia Castel Volturno abbandona la sua veste di rappresentanza di un partito politico sul territorio e si accinge a lanciare, in collaborazione con associazioni e singoli soggetti, anche di altre regioni, la costituente di un movimento neo umanista a carattere nazionale.

Il movimento etico /sociale sarà apartitico ed aconfessionale.

Obiettivo del movimento diffondere l’etica umanistica e democratica, opposta alla mortifica pseudo etica oligarchica e di potere-dominio.
Affinché la giustizia e la democrazia profonda si diffondano è dunque necessario comprendere a fondo i meccanismi che regolano i rapporti umani, gli aspetti disfunzionali e di dominio che permettono la prevaricazione dell’uomo sull’uomo.
Svelare e comprendere tali meccanismi, che passano attraverso finanza, economia e politica, è parte essenziale del percorso per diventare protagonisti di sé e costruttori di pace.
Obiettivo fondamentale è quello di convincere culturalmente e democraticamente
la popolazione italiana ad una riorganizzazione dello Stato che abbia come
fine quello di ridare ETICA e DIGNITÀ all’essere UMANO, creando le condizioni
attraverso le quali si possa dare equilibrio e peso valoriale alla vita,
all’ambiente e al territorio.
Al centro deve esserci l’UOMO in equilibrio con la propria vita e con quanto lo
circonda, che è garanzia per il prosieguo della sua vita e dei suoi figli.
Pertanto al centro delle nostre scelte metteremo l’individuo e i suoi bisogni,
visti dal “noi” e non dall’”io” aggiungendo l’attenzione al bene comune.
Il movimento intende creare di fatto una condizione di vita in cui i costi
(infrastrutture e servizi strategici dello Stato) siano costantemente messi in
equilibrio con i benefici (soddisfazione reale delle persone) al fine di offrire a
tutti il diritto ad una vita dignitosa e serena ove il cibo sia nutriente e non
speculazione economica e l’energia sia non inquinante e disponibile per tutti
i servizi (energia elettrica trasporti, riscaldamento sanità ecc.) forniti
a costi sociali per le esigenze di ognuno.
L’esistenza umana deve diventare un principio cardine.
Il suo corretto progredire deve dipendere da un equilibrio valoriale che
ponga ogni essere umano nella convinzione reale del rispetto e dell’amore
verso i simili e verso la madre terra.
Non è più tollerabile che tutto sia trasformato in business anche a discapito
della vita umana.
Non possiamo più consentire la massificazione di ogni cosa (Globalizzazione)
ai fini speculativi di pochi dobbiamo convincere tutti che uniti si può vincere
e si può contare più degli altri cambiamo la legge dei grandi numeri con
quella del rispetto del vivere e della valorizzazione del territorio e delle sue
risorse naturali ed endogene (Global-local- Km utile).
Il nostro impegno deve finalizzarsi alla costruzione di uno stato solidale,
etico e moderno, i cittadini devono sentire lo Stato come la propria famiglia.

Condividi questo Articolo
1 Comment
  • La teoria è ottima.
    L’uomo difficile come si porta alla ragione.
    Strada molto tortuosa che rasenta l’utopia.
    In bocca al lupo per una vita serena per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *