Marcianise, risse e atti di vandalismo. La minoranza: “Città fuori controllo”

149
Informareonline-marcianise-comune
Pubblicità

Nei giorni scorsi, per l’ennesima volta, si sono verificati episodi di violenza nel centro storico di Marcianise e nell’area della c.d. movida.

I consiglieri di minoranza (Antimo Rondello, Raffaele Delle Curti, Lina Tartaglione, Dario Abbate, Anna Arecchia, Paola Foglia, Raffaele Guerriero, Giuseppe Moretta, Pasquale Salzillo, Alessandro Tartaglione, Antonio Tartaglione) si chiedono come mai l’amministrazione comunale è silente su un problema che preoccupa moltissimo sia i cittadini che i commercianti. Le risse e gli atti di vandalismo sono soltanto gli ultimi episodi di una lunga serie che confermano come la sicurezza dei cittadini sia stata messa in secondo piano dall’amministrazione Velardi. La città è completamente fuori controllo.

Pubblicità
Nonostante i numerosi episodi di aggressioni provenienti, pare, dagli stessi gruppetti finora rimasti impuniti, né il sindaco e né l’assessore al ramo hanno sentito il bisogno di intervenire in maniera energica per dare certezze ai marcianisani. I consiglieri di minoranza chiedono di attenzionare il Prefetto di Caserta al fine di convocare un comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica sulle vicende marcianisane. Si deve aggiungere anche il fatto che con la Z.t.l. (Zona a traffico Limitato) e l’attivazione di dispositivi elettronici (quelli che indicano il varco attivo), sostituiranno anche la presenza della polizia municipale sul posto diminuendo così la capacità di controllo dell’area del centro storico.
Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità