Junior Domitia Gatti

INTERVISTA. Carmine Gatti, il nuovo allenatore della Junior Domitia

Clara Gesmundo 12/12/2022
Updated 2022/12/12 at 12:53 PM
3 Minuti per la lettura

È tempo di novità per la Junior Domitia di Castel Volturno, che a campionato già iniziato cambia allenatore. Il mister Carmine Gatti prende il posto del coach D’Alicandro. A tal proposito non poteva mancare la nostra intervista a colui che avrà, per il resto del campionato, le redini in mano degli azzurri. 

Quale è stata la sua esperienza da allenatore fino ad oggi? 

«Ho iniziato ad allenare nel 2000. Sono allenatore di 1 livello e Uefa B di calcio. Mi ritengo soddisfatto della mia carriera di allenatore, qualche campionato è stato vinto, qualche Coppa altrettanto, insomma come spesso dico: “sono fortunato”. Avrei potuto sicuramente fare di più ma nella vita ci sono altre priorità con la quale devi necessariamente confrontarti». 

Prende “in carico” la Junior, a campionato già iniziato, sarà più complesso proseguire? 

«Non è mai facile entrare a campionato in corso. Trovi una squadra allestita secondo le idee di altri e nel primo approccio devi necessariamente adeguarti per poi cercare di apportare le modifiche che possano rappresentare la tua idea di gioco. Ovviamente lavoro con i giocatori che attualmente sono in rosa, e che considero tutti meritevoli di attenzione».  

Perché ha accettato la proposta di allenare i ragazzi azzurri? 

«Ho incontrato il Presidente Lauritano e il Direttore Ferrante e in 10 minuti abbiamo chiuso l’accordo. Ovviamente li ringrazio per l’opportunità che mi hanno dato e cercherò di ricambiarli attraverso il lavoro ed il massimo impegno».  

Quali sono i principi cardine sul quale non chiuderà un occhio con i ragazzi? 

«Ho sempre instaurato un buon rapporto con i giocatori. Mi piace il rispetto delle regole e altrettanto dovranno fare i miei giocatori». 

Che ne pensa della squadra che andrà ad allenare? 

«Ho trovato una squadra di ragazzi volenterosi che hanno voglia di riscattare l’inizio di campionato non brillante. Sapremo insieme rialzare la testa e uscire da questo momento negativo. Lo sport è anche questo, bisogna imparare ad uscire dalle difficoltà. Quando si vince siamo tutti bravi! Dobbiamo essere bravi nelle difficoltà!». 

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *