#InformEURO2020 – Si chiude la seconda giornata: due pareggi e un naso rotto

256

La seconda giornata della fase a gironi di EURO2020 non regala grandi emozioni, rimandati alla prossima settimana i verdetti

Tre le partite previste oggi per la seconda giornata di EURO2020, per il Gruppo E la Svezia si conferma al primo posto mentre il Gruppo D lascia ancora aperti i giochi.

ore 15, Svezia – Slovacchia finisce 1 a 0

I primi a scendere in campo sono stati gli svedesi contro la Nazionale di Marek Hamsik. Un match dai ritmi lenti che ha visto un primo tempo dominato dal gioco della Svezia, lento e macchinoso ma senza vere e pericolose occasioni. La Slovacchia ha atteso l’avversario, provando ad essere pericolosa con Kucka con un filtrante subito intercettato. nel secondo tempo la Svezia ha provato ad alzare il ritmo ma l’episodio che decide il match arriva solo al 77′ quando il portiere slovacco travolge il neo entrato Quaison, Forsberg trasforma dal dischetto portando in vantaggio la Svezia. Non ha il tempo di recuperare la Slovacchia che adesso si ritrova seconda nel girone con 3 punti.

Pubblicità

ore 18, Croazia – Repubblica Ceca finisce 0 a 0

Solo un pareggio all’Hampden Park che non aiuta di sicuro la Croazia che dovrà giocarsi il tutto per tutto nell’ultima giornata contro la Scozia. Un cammino decisamente in salita per la Nazionale croata che si è scontrata contro un grande trascinatore come Patrick Schick, anche se il punto strappato la tiene ancora in gioco. Il ct della Repubblica Ceca ha spiazzato tutti con una formazione diversa dalla partita di Wembley ma l’episodio che ha sbloccato il match è arrivato al finire del secondo tempo. Una gomitata di Lovren a Schick giudicata da rigore, l’attaccante del Leverkusen non ha sbagliato dal dischetto, nonostante il naso rotto e sanguinante. Doppio cambio alla ripresa per i croati che hanno trovato il pareggio con un gran diagonale di Perisic, pochi ed inoffensivi gli spunti successivi che hanno portato ad una sola vera occasione da gol.

ore 21, Inghilterra – Scozia ancora uno 0 a 0

Partita noiosa e davvero priva di spettacolo, ci si aspettava forse qualcosa in più dal Derby d’Inghilterra. La Scozia ha giocato una partita coraggiosa in cui i limiti tecnici sono stati superati dal coraggio e dall’aggressività che ha portato in campo. Indiscutibili il talento e la solidità che l’Inghilterra ha messo in campo, carente però di una vera identità di gioco e di personalità. Alla ruvidezza scozzese hanno risposto con un atteggiamento molle teso a contenere più che ad offendere. Più entusiasmante della partita in campo, sicuramente lo spettacolo dei tifosi sugli spalti. Agli inglesi basterà un pareggio contro con la Repubblica Ceca per passare il turno, occorrerà però mettere in campo qualcosa in più della sterile tecnica calcistica. Per gli scozzesi è già più difficile accedere agli ottavi: dovranno battere la Croazia e attendere gli incroci del girone.

di Alessandra Criscuolo

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità