dolore fianco sinistro caserta fisioterapista

Dolore al fianco sinistro: quali possono essere le cause reali?

Donato Di Stasio 27/12/2021
Updated 2021/12/27 at 1:17 PM
4 Minuti per la lettura
Dottor Angelo Vella: “Il dolore al fianco sinistro può essere causato da diverse patologie: alcune preoccupanti, altre molto meno”

«Il dolore al fianco sinistro potrebbe essere generato da diverse cause, poiché gli organi e i muscoli della suddetta area del corpo sono molteplici». Esordisce così il Dottor Angelo Vellafisioterapistaposturologo e osteopata con sede a Villa di Briano (CE), al termine di un confronto avuto con alcuni pazienti che hanno lamentato fastidi dall’addome al collo, compresi cuore e polmoni.

«È importante innanzitutto – continua l’esperto casertano – capire se il dolore scaturisce da un organo, muscolo o tendine distante dal disturbo, perché il male che si avverte potrebbe anche non derivare da una componente muscolo-scheletrica sottostante. In ogni caso, si deve differenziare la zona affetta dal dolore».

Durante l’incontro il Dott. Vella ha fornito alcune delucidazioni e spiegazioni sulle possibili cause del dolore al fianco sinistro, dando alcuni consigli su quando preoccuparsi sul serio e sul percorso riabilitativo da effettuare con uno specialista.

DOLORE AL FIANCO SINISTRO: LE CAUSE GENERICHE

Prima di iniziare a parlare di cause che fanno insorgere il dolore, è fondamentale fare una distinzione di quest’area del corpo. Un problema nella parte alta del fianco sinistro interesserà la zona del torace, la zona superiore del tronco situata tra collo e addome, il cuore, i polmoni ed altri organi. Mentre un disturbo nella parte bassa del fianco riguarderà soprattutto l’addome.

Per entrambe le parti del fianco sinistro il dolore può essere influenzato da patologie muscoloscheletriche, come lombalgiaernia del disco lombare o dorsale. I disturbi, dunque, possono essere causati da qualsiasi struttura muscoloscheletrica, viscerale o nervosa che esiste nel fianco.

Lo specialista si concentrerà poi sull’intensità del dolore, sulla sua durata (sarà considerato importante quando è presente regolarmente o si manifesta in alcune situazioni particolari), se c’è stato un episodio o fattore che lo ha scatenato improvvisamente, sulla sua tipologia (fastidio lieve o dolore secco?) e sulla sua evoluzione.

DOLORE CAUSATO DAL MOVIMENTO

Il dolore innescato dai movimenti deriva solitamente da un trauma, da una contrattura muscolare o da una frattura costale. In situazioni del genere, non c’è bisogno di un trattamento d’urgenza, tranne nei casi in cui si tratti di traumi ad alta intensità (incidenti stradali, cadute dall’alto) o accompagnati da sintomi gravi.

Forte dolore al fianco sinistro durante il movimento è attribuibile anche al colpo della strega, che può essere gestita dal fisioterapista senza particolari preoccupazioni. Nei casi di dolore causato dal sistema muscoloscheletrico lo specialista, dopo alcune visite, deciderà per ogni singolo individuo un percorso riabilitativo a se stante, che prevede: terapia manualeterapia miofascialeallenamento terapeutico e rieducazione posturale. L’esperto, per contrastare al meglio il dolore acuto e ridurre l’infiammazione, può anche servirsi di laserTecarterapiaelettroterapia e campi magnetici.

QUANDO RIVOLGERSI SUBITO AD UN MEDICO

Nel quadro complessivo del dolore al fianco sinistro, esistono degli indicatori che devono far suonare subito il campanello d’allarme al paziente, il quale deve rivolgersi ad un medico senza esitare.

– Dolore accompagnato da sintomi come sudorazione, nausea, vomito, vertigini, febbre, tosse intensa;

–  Sensazione di mancanza di respiro;

panico dolore fianco sinistro–  Dolore molto forte, quasi invalidante;

–  Dolore che si irradia al braccio sinistro o alla schiena;

–  Il cuore batte molto velocemente o è aritmico

Per maggiori informazioni consultare il sito https://dottorvella.it/ o prenotare direttamente un appuntamento chiamando al numero 08119184490 / 3319131003 (anche whatsapp).

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *