Covid-19: i No Vax saranno multati

142
no vax multati
Pubblicità

Multe in arrivo per i No Vax. Coloro i quali non risultano essere in regola con l’obbligo di vaccinazione saranno sanzionati così come predisposto.

Il meccanismo sanzionatorio è attivo dal primo febbraio scorso, ma le cartelle, preparate dal ministero della Salute con i nomi di chi non risulta ancora in regola con l’obbligo di vaccino, hanno richiesto un minimo di tempo per poter essere elaborate.

Pubblicità

Quando la legge che prevede la sanzione (pari a 100 euro) è entrata in vigore, i non vaccinati con più di 50 anni erano circa 1,8 milioni. Il numero sembra essersi ridotto a 1,2 milioni negli ultimi due mesi.

Importante sottolineare che la multa no dà luogo a conseguenze penali. I cittadini che riceveranno la lettera dell’Agenzia delle Entrate avranno 10 giorni per contestare o replicare. La risposta andrà fornita sia all’Asl che ad Agenzia Entrate Riscossione e bisognerà allegare eventuali certificati di esenzione dall’obbligo vaccinale.

La circolare del Viminale

Come si legge in una circolare partita dal Viminale e diretta ai prefetti, in cui si ricorda che l’obbligo vaccinale rimane per medici, sanitari e personale impiegato in strutture assistenziali: «la vaccinazione continua a costituire requisito essenziale per lo svolgimento dell’attività lavorativa, e quindi seguitano ad applicarsi le disposizioni relative alla sospensione in caso di inosservanza dell’obbligo vaccinale».

La circolare ricorda inoltre che con la fine dello stato emergenziale «è venuto meno il sistema di suddivisione delle Regioni in zone contraddistinte da diverse colorazioni ma è necessario l’uso della mascherina Ffp2 e il green pass base per accedere ad aerei, navi, traghetti treni interregionali, autobus e per assistere a spettacoli all’aperto».

Pubblicità