14937930_10211776822244298_1485828514_n
Locandina dell’evento

Resistere significa non cedere ad una forza, che in questi casi è sempre violenta o quantomeno intimidatoria. Ricordare, invece, rimanda al valore della memoria, e quella di Silvia Ruotolo, vittima innocente della camorra, è un'”invadenza” per alcuni troppo grande a Piazza Medaglie d’Oro. Per la quinta volta, infatti, in quel crocevia di smistamento del quartiere Vomero a Napoli, i giardini dedicati alla memoria di Silvia Ruotolo, utilizzati in larga parte come area di sgambettamento per cani, sono stati vandalizzati da ignoti.

Secondo Lorenzo Clemente, marito della vittima innocente, in base alla dinamica e alla tempistica dell’evento (il giorno prima dell’onomastico di Silvia) si tratta di una vera e propria intimidazione.

Esprimiamo anzitutto la nostra solidarietà a Lorenzo, e ai figli Francesco e Alessandra Clemente. Proprio insieme a loro domani, venerdì 4 novembre alle ore 12.00, intitoleremo la nostra redazione a “Silvia Ruotolo” in Piazza delle Feste, 19 a Pinetamare, un appuntamento al quale invitiamo la cittadinanza di Castel Volturno a partecipare per dare un’importante risposta ai recenti avvenimenti.

La memoria di Silvia continuerà a vivere ancora a lungo così come il ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie.

di Fabio Corsaro

Print Friendly, PDF & Email