A Castel Volturno 3

Castel Volturno: ad agosto il protagonista è il mare

Stefano Errichelli 02/08/2023
Updated 2023/08/02 at 1:20 PM
2 Minuti per la lettura

La stagione estiva 2023 si avvia verso il suo momento clou. Dal mese di maggio ci siamo occupati di raccontare la stagione estiva e tutti i suoi risvolti, ponendo nell’estate 2023 grandi speranze di recupero per la città di Castel Volturno e per il suo mare. La bella stagione è arrivata e lo ha fatto nel migliore dei modi, confermando un sold out senza precedenti. Nonostante le tante difficoltà strutturali che caratterizzano la città di Castel Volturno, quest’anno il turismo è cresciuto in modo esponenziale.

L’estate da record a Castel Volturno: il protagonista è il mare

Il protagonista principale di questa estate da record è il mare, e la sua vittoria principale è quella di aver contrastato lo stereotipo della pessima qualità delle acque del Litorale Domizio. L’Arpac nel suo rendiconto annuale sulla qualità delle acque, aveva riconfermato il mare del Litorale come “eccellente”. Dietro questo dato si celavano tutte le aspettative di ripresa per il tessuto economico della città. Il boom di turisti pendolari fin dai primi fine settimana primaverili, presagivano un’estate unica nel suo genere. In parte queste promesse si sono concretizzate, la città è stata punto di ritrovo per migliaia di turisti e villeggianti. L’economia locale è cresciuta in modo costante e ha fatto registrare una crescita maggiore rispetto al passato. Sono tanti gli ottimi presupposti sui quali lavorare per contribuire alla crescita dell’intero Litorale. Questa è stata anche l’estate della consapevolezza, con una nuova e spiccata sensibilità ambientalista in merito alla difesa e la tutela del mare. Il grande potenziale che detiene la città di Castel Volturno è dato soprattutto dai suoi 27km di costa, un vero e proprio fiore all’occhiello per l’intera regione Campania. Sperando che la crescita del Litorale sia costante nel tempo e che venga associata ad uno sviluppo infrastrutturale, occorre ripartire dal mare e della tutela ambientale.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *