Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione inoltrataci dall’europarlamentare cinquestelle Isabella Adinolfi circa l’arrivo, tra qualche giorno, della linea telefonica nella nuova sede dell’Archivio di Stato di Caserta.

“In attesa dell’attivazione della linea telefonica e del collegamento internet – riporta l’avviso tutt’ora visibile sul sito web – si invita l’utenza a recarsi direttamente presso la nuova sede per le richieste di consultazione”. L’avviso risale al 18 aprile 2017.

«Qualcosa si sta muovendo», ha affermato l’europarlamentare pentastellata che, qualche giorno prima, aveva chiesto spiegazioni anche rispetto ai lavori necessari per la revisione e l’adeguamento degli spazi della Reggia occupati dall’Archivio, il cui rallentamento, secondo la Adinolfi, sarebbe diretta conseguenza delle continue riorganizzazioni ministeriali.

Per l’europarlamentare cinquestelle «è necessaria una politica nuova, che porti al reale funzionamento della struttura pubblica e non al mero trasferimento delle competenze da un ufficio a un altro. I continui stravolgimenti e le lampanti incompetenze stanno rendendo sempre più lontani dai nostri concittadini gli inestimabili centri della cultura italiana».

di Teresa Lanna

Print Friendly, PDF & Email