Alessandro Fuschetto annuncia il movimento politico MANEeMANE

Il comunicatore: “Tempi maturi per una nuova progettualità per il rilancio di Castel Volturno”

CASTEL VOLTURNO (CE) – “Dopo diciotto mesi emozionanti ed entusiasmanti, è arrivato il momento di congedarsi”. È questo il primo commento di Alessandro Fuschetto. L’esperto in comunicazione lascia il movimento politico MANEeMANE guidato da Nicola Oliva e Anastasia Petrella. “In questo anno e mezzo ho avuto l’opportunità di incontrare persone speciali, alcune di esse vere eccellenze del territorio di Castel Volturno e non solo. Quando termina un’esperienza, l’aspetto umano è sicuramente un tesoro da portare con sé nel corso della vita”.

Le motivazioni di questa decisione sono da ritrovare nell’ambito della sfera prettamente personale. “È una decisione che valutavo già da qualche tempo. Sono entrato in questo gruppo durante la preparazione delle elezioni Comunali 2019, in cui abbiamo avuto la grande soddisfazione di superare, da civici, partiti nazionali e andare al ballottaggio contro il centrodestra unito”. Altro momento emozionante è la cavalcata alle recenti elezioni Regionali. “Abbiamo supportato ‘senza sé e senza ma’ la candidatura di Anastasia Petrella nella civica ‘Campania Libera’ a sostegno del presidente De Luca. Il risultato riscontrato su Castel Volturno è di grande interesse: ancora una volta i partiti nazionali, stavolta sia di centrosinistra e sia di centrodestra, si sono tutti piazzati alle spalle. Probabilmente è mancata una scintilla che avrebbe potuto dare un impulso nel resto della provincia, ma il risultato complessivo è sicuramente da apprezzare e valorizzare”.

“Da tecnico ho volutamente lavorato tanto dietro le quinte, provando a fornire input per organizzare e strutturare il movimento – commenta ancora il dott. Fuschetto – Ricordo nel periodo di lockdown causato dal Coronavirus la grande mole di lavoro portata avanti per dare informazioni e supporto alla cittadinanza. Percepivamo da più parti la necessità di avere un riferimento locale per orientarsi tra le varie misure di sostegno regionali e nazionali e siamo orgogliosi di aver assunto questo ruolo per tantissime persone. Tutto ciò è stato possibile grazie alla splendida collaborazione di un alto numero di volontari, che non smetterò mai di ringraziare”.

Ora, però, è arrivato il tempo di dedicarsi a un nuovo progetto. “Non sarà necessariamente un progetto politico, come non sarà necessariamente nell’immediatezza. Mi prendo del tempo per riflettere e resto aperto a tutte le idee. È chiaro che ogni mia azione sarà sempre mossa dall’amore verso il territorio che ho scelto di abbracciare: Castel Volturno ha bisogno dell’impegno di tutte le forze positive e propositive per poter sperare in un rilancio definitivo. I tempi sono maturi per un nuova progettualità, un’unione di intenti che vada al di là delle ideologie politiche e di partito”.

Print Friendly, PDF & Email