“Zeppoliadi”: a Napoli la prima maratona fotografica a “click” di dolci

Zeppoliadi - Pasteccieria Seccia

“ZEPPOLIADI – Maratona fotografica ai Quartieri”: questo il titolo del primo photo contest indetto dalla Pasticceria Seccia, grazie ad un’idea di Renato Aiello. L’evento si svolgerà sabato 17 marzo 2018, ai Quartieri Spagnoli, ed in particolare in Via Concordia n° 66, luogo d’ubicazione della Pasticceria. Fotografi e fotoamatori, appassionati e amanti dell’arte fotografica, sono invitati a partecipare a questo primo concorso fotografico amatoriale, aperto a tutti e gratuito, all’insegna della più autentica napoletanità. A soli due giorni da San Giuseppe, le zeppole, dolce tipico della festa del papà, saranno protagoniste con leggero anticipo, catalizzando l’attenzione di fotografi, ma anche di golosi e cultori della ricca tradizione pasticcera partenopea.

La gara è composta da due premiazioni: Giuria e Social. Le foto dei partecipanti saranno, infatti, pubblicate sulla pagina Facebook della Pasticceria Seccia, e verranno scelte a suon di like. Al contempo, le fotografie saranno scelte da una giuria di qualità, composta da esperti fotografi professionisti e organizzatori dell’evento, per una valutazione più tecnica.

L’appuntamento, per tutti i partecipanti – a cui non verrà richiesta alcuna quota di iscrizione nell’ottica della promozione e della diffusione democratica dell’arte fotografica in città – è nella sede della Pasticceria Seccia, il 17 marzo 2018 alle ore 10, in Via Concordia n° 66. Una strada che, emblematicamente, metterà d’accordo tutti gli appassionati di fotografia e coloro che amano Napoli e l’alta pasticceria.

di Teresa Lanna

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.