WWF blocca rogo rifiuti ad Aversa: denunciato il colpevole

Un grande risultato ottenuto dal lavoro non semplice di Enrico Sellitto, guardia giurata del WWF che, nel pomeriggio di ieri, ad Aversa, è riuscito a bloccare e denunciare una persona intenta a bruciare rifiuti.

Sempre vigile sul territorio a difesa dell’ambiente, il ruolo di Enrico Sellitto e dei suoi colleghi è di impegno costante. Non tutti, infatti, sanno che una guardia giurata del WWF ha degli ordini per i quali si è sempre in servizio, ciò significa controllo continuo dei possibili e purtroppo frequenti reati di loro competenza in materia dunque ambientale intesa a 360 gradi.

Possono e devono intervenire in qualità di pubblico ufficiale, a seconda dei casi c’è poi la possibilità di qualificarsi direttamente come polizia giudiziaria ma prevalentemente il ruolo è di polizia amministrativa, vale a dire che il loro intervento è permesso solo quando non vi è reato in maniera diretta. Nel caso in cui il reato si manifesti direttamente è nei loro poteri bloccarlo, identificare il colpevole e far intervenire la polizia giudiziaria sul posto.
Informareonline-Rogo AversaEd è questo il caso verificatosi ieri ad Aversa. A spiegare l’accaduto è Alessandro Gatto, Coordinatore regionale delle guardie giurate del WWF Campania: “Nella strada adiacente al cimitero di Aversa, alle 16:30 circa si stava perpetrando il reato di incendio rifiuti plastici e sintetici, tra cui anche un vecchio e grosso albero di natale. Un nuvolone nero ricco di agenti cancerogeni, questi fumi provocano i tumori non bisogna dimenticarlo, va sottolineato sempre”.
Dopo l’intervento di Sellitto, sul posto è prontamente arrivata la pattuglia della polizia municipale di Aversa che Gatto ringrazia sinceramente: “Con gli agenti della municipale di Aversa c’è una sinergia concreta, rappresentano una delle migliori forze di polizia municipali presenti nelle provincie di Caserta, siamo sempre in stretta e continua collaborazione con loro”.

Di Pasquale Di Sauro

Print Friendly, PDF & Email