WIP AWARD 2019, artisti emergenti a raccolta

L'associazione "Work in Progress" lancia il contest per valorizzare nuovi progetti musicali che cercano posti per crescere e farsi conoscere nel territorio

0
135
Informareonline-wip-aword-2019
SAN CIPRIANO D’AVERSA – Artisti emergenti a raccolta: sono aperte le iscrizioni al “WiP Award 2019”, la manifestazione promossa dall’associazione Work in Progress con lo scopo di offrire un palco a nuovi progetti musicali che cercano posti per crescere e farsi conoscere nel territorio. La kermesse, dopo il successo della prima edizione, si arricchisce della collaborazione di agenzie di comunicazione, organizzazioni, radio e professionisti del settore che hanno preso a cuore il progetto e sono pronti a promuovere giovani talenti.
Quest’anno, grazie alla collaborazione con Giuseppe Fontanella (24 Grana), il progetto si avvarrà del supporto dell’etichetta Octopus Records e del progetto internazionale di Secret concert Sofar Sound.
Al primo classificato sarà offerta la registrazione di un brano multitraccia presso lo studio di registrazione collegato alla “Octopus Records”, la sua incisione su vinile trasparente 7’’ e la promozione della band attraverso i media partner della manifestazione. A due dei gruppi o solisti finalisti verrà offerta la possibilità di partecipare al “Sofar Sounds Naples”, un movimento di secret concert che offre location intime e suggestive, valorizzando spazi non direttamente deputati alla musica.
L’Associazione culturale Work in Progress rappresenta una delle maggiori realtà di volontariato dell’Agroaversano che, mediante una serie di iniziative locali, è dedita alla promozione culturale e al rinnovamento sociale. Durante i suoi sette anni di attività la W.I.P., attraverso il linguaggio musicale, artistico e teatrale ha stabilito solidi rapporti collaborativi con le diverse realtà associative presenti sul territorio e si è affermata come luogo in cui è possibile conoscersi, confrontarsi e arricchirsi reciprocamente.
Tramite il lavoro di giovani volontari, la WiP ha trasformato il bene confiscato alla camorra in cui ha sede in un luogo ricco di cultura e di buone speranze per un futuro migliore. Con la loro forza di volontà e il loro coraggio hanno attuato iniziative di enorme portata, tra le quali ricordiamo l’importante installazione artistica di “Accendiamo la speranza” nel 2013.
L’iniziativa è realizzata nell’ambito del bando Funder3, attraverso il progetto da Humus ad Homo promosso dall’associazione Work in progress insieme alle cooperative sociali Agropoli e Pasifae, alle associazione Sinistra Duemila e Officina Volturno.