WIMBY Fest: musica e lotta ambientalista al Real Sito di Carditello

Tonia Scarano 31/08/2023
Updated 2023/08/31 at 12:47 PM
4 Minuti per la lettura

Il WIMBY Fest è il festival ambientalista organizzato da associazioni, collettivi e società civile per 8, 9 e 10 settembre al Real Sito di Carditello.

WIMBY Fest: il mondo è il mio giardino

WIMBY è l’acronimo di World Is My Backyard, ovvero “il mondo è il mio giardino” e si propone come slogan viscerale del coloratissimo festival che avrà inizio tra pochi giorni. Uno slogan che richiama il noto NIMBY, o Not In My Backyard, delle comunità in protesta contro l’istallazione sul territorio abitato di opere tossiche per l’ambiente, proponendo una visione più estesa del proprio giardino.

Il WIMBY rivendica la cura che segue la lotta, o meglio la cura del territorio insieme alla lotta ambientalista, oggi gravemente necessarie. La nostra Terra, anno dopo anno, ci informa in ogni modo del suo disagio e deperimento, fattori dei quali l’essere umano è il principale responsabile.

Il WIMBY Fest, allora, vuole essere interprete dei bisogni della propria genitrice, la Terra, davanti all’indifferenza diffusa tra società e istituzioni.

Il festival propone, infatti, tre giornate e tre serate propriamente atte alla sensibilizzazione al rispetto per l’ambiente, lo sviluppo di una coscienza collettiva dei disastri ambientali che progressivamente colpiscono il nostro pianeta, la responsabilizzazione umana e la presa d’azione di una comunità a difesa del proprio backyard più esteso e prezioso.

Real Sito di Carditello

Tre giorni, 8, 9 e 10 settembre vissuti tra le mura storiche e i boschi secolari del Real Sito di Carditello a San Tammaro (CE), una costruzione borbonica riqualificata dalla società civile e da essa strappata alla decadenza dell’abbandono tra rifiuti e indifferenza.

Carditello è pari a un nodo sociopolitico e ambientale che, anche per l’area geografica in cui si trova è il simbolo, purtroppo, della devastazione del territorio e della lotta all’indifferenza da parte delle istituzioni rispetto al biocidio che da anni i comitati coinvolti nel WIMBY Fest combattono con le proprie voci e i propri volti.

Il WIMBY sarà anche la festa e la sottoscrizione della carta di Carditello (2021), «per costruire una rete di partecipazione attiva tra i cittadini in Terra dei Fuochi e rimettendo al centro del dibattito pubblico le questioni della devastazione ambientale in Campania», scrivono nel post di presentazione del festival.

Programma WIMBY Fest

Per i venerdì, sabato e domenica targati WIMBY sarà possibile partecipare a workshop, mostre d’arte, tavoli di discussione. Saranno presenti artisti e artiste come 99 posse, Modena City Ramblers, La Famiglia, Bandabardò, Bancarella del Terrone, RFC, Piotta, Dadà, Speaker Cenzou, Ezeeo, La Niña, Tony Tammaro, Jovine, Tartaglia Aneuro, PeppOh, Tenue, Gli Atleti, Dreaming Droogs, Cristina Lizzul, CLTV Alte Frequenze

Come accedere e partecipare

Sarà possibile partecipare al WIMBY acquistando dei biglietti giornalieri in prevendita o all’ingresso, oppure scegliendo l’abbonamento per tutti i giorni del festival. Il ricavato del WIMBY Fest sarà investito nel progetto -già avviato- Veritas che indaga sui nessi biologici tra biocidio e malati oncologici.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *