Viva Vittoria: piazze colorate per dire NO alla violenza di genere

68
informareonline-viva-vittoria-piazze-colorate-per-dire-di-no-alla-violenza-di-genere
Pubblicità

“Chi decide della mia vita?” Questo è lo slogan che ha dato il via all’iniziativa Viva Vittoria, un progetto che ha come finalità la sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e la diffusione del messaggio che la violenza si può fermare cominciando da noi stessi e dalla consapevolezza che noi siamo artefici della nostra vita.  

Nasce nel 2015 a Brescia dall’idea di cinque donne che hanno costruito in poco tempo un’opera relazionale condivisa. La loro richiesta ai partecipanti che hanno voluto contribuire alla battaglia per dire di No alla violenza è stata quella di creare dei quadrati colorati di maglia, lavorati ai ferri o all’uncinetto, di dimensioni 50×50. Come forma di espressione è stato scelto il fare a maglia perché è una metafora di creazione e sviluppo del sé, un fare condiviso che produce possibilità di vita.

Pubblicità

Le coperte vengono firmate dalla persona che le ha realizzate e cucite con un filo rosso per simboleggiare unione e relazione, parole chiave del progetto. Una volta ultimata la raccolta viene organizzato l’evento, durante il quale la piazza scelta viene ricoperta da un patchwork di quadrati colorati, che vengono poi venduti nell’arco di due giorni; obiettivo fondamentale dell’iniziativa è quello di raccogliere fondi per sostenere il reinserimento in società delle donne che hanno subito violenza.  

La prima installazione di quest’opera immensa è stata ospitata dalla città di Brescia nel Novembre del 2015; l’evento stimava 15.000 quadrati di maglia, ma con grande sorpresa ne furono raccolti più di 20.000. Piazza Vittoria (da cui il nome dell’associazione), quella notte, è stata riscaldata dalla voglia di riscatto, ribellione e libertà di migliaia di donne stanche della violenza di genere.

“Il potere di quest’opera d’arte è straordinario- commenta l’assessore della Cultura di Brescia-, certamente la rete che si è creata non avrà fine, è un partimonio umano troppo prezioso”. Il ricavato della vendita delle coperte è stato devoluto ad una casa di accoglienza per mamme e bambini. È stato scelto proprio il mese di novembre per inaugurare il primo evento perché il giorno 25 di questo mese ricade la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. 

Grazie ad una partecipazione forte e sentita, Viva Vittoria ha fatto tappa in numerose piazze italiane portando ogni volta una catena di solidarietà nazionale che arricchisce le città. Bergamo, Milano, Verona, Reggio Emilia, Empoli sono solo alcuni dei capoluoghi che hanno accolto nei loro centri quest’ondata coloratissima di passione e denuncia. L’energia creativa dell’associazione si scaglia anche a favore dei bambini, ed è così che nasce Viva Vittoria For Children, progetto selezionato per il contrasto alla povertà educativa minorile. 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità