informareonline-mandato

Vincenzo De Luca per l’Ucraina: “Manifestazione il 28 Ottobre a Napoli”

Redazione Informare 15/10/2022
Updated 2022/10/15 at 8:34 PM
2 Minuti per la lettura

Continuano i venerdì in diretta di Vincenzo De Luca. Nella sua ultima diretta il governatore campano ha ribadito il suo impegno per la fine della guerra in Ucraina annunciando una manifestazione che si terrà a Napoli, in piazza plebiscito, il 28 Ottobre. Soffermandosi, poi, sulla politica regionale.

De Luca: “Il 28 tutti in piazza per l’Ucraina”

De Luca ha chiamato tutti alla manifestazione del prossimo 28 Ottobre a Napoli. Raccolte adesioni dal mondo dell’associazionismo, dei sindacati, della cultura e delle istituzioni. “Confermiamo la nostra piena solidarietà all’Ucraina, dobbiamo degli obiettivi rispetto alla guerra, l’unica proposta dopo 7 mesi di conflitto è la nostra, invitare al cessate il fuoco per aprire un discorso diplomatico”.

Sanità e ambiente: “più laboratori pubblici e via le ecoballe”

Il Presidente della Regione ha anche annunciato l’incremento di laboratori pubblici, oltre all’offerta di servizi ambulatoriali dal lunedì al sabato in quasi tutte le Asl del territorio. Confermato l’impegno nella lotta al diabete: “Va avanti anche la costruzione di centri anti diabete, lunedì mattina a Scampia si inaugura una struttura della Federico II, si realizzerà un centro per il piede diabetico, a Scampia avremo un centro per diabete completo, in questa iniziativa la Regione ha investito 47 milioni di Euro”.

Mentre sul fronte ambientale e Terra dei Fuochi, De Luca ha anche fornito un calendario per definire lo smaltimento delle ecoballe in tutta la regione. L’obiettivo sarebbe quello della loro eliminazione entro un anno e mezzo o due circa. ”Abbiamo svuotato il sito di ecoballe di Capua – ha dichiarato – e il 20 ottobre comincia lo svuotamento del sito di Acerra, a dicembre elimineremo da Acerra 50.000 tonnellate di ecoballe e, nei prossimi tempi elimineremo i 5 milioni di ecoballe sparsi tra la Regione”.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *