Apprendiamo dalla pagina di TAM TAM BASKETBALL una notizia davvero straordinaria, per il mondo della pallacanestro e dell’inclusione sportiva sociale tutta. Una novità apportata grazie all’Art. 16 D.L. 36 del 28.2.2021 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18.3.2021, e che recita così:

I minori di anni diciotto che non sono cittadini italiani, anche non in regola con le norme relative all’ingresso e al soggiorno, laddove siano iscritti da almeno un anno a una qualsiasi classe dell’ordinamento scolastico italiano, possono essere tesserati presso società o associazioni affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate o agli Enti di Promozione Sportiva, anche paralimpici, con le stesse procedure previste per il tesseramento dei cittadini italiani di cui ai commi 1 e 2.
Mentre i vari segretari della democrazia annunciano le proprie posizioni sullo IUS SOLI e non fanno nulla; mentre il capitano ed i suoi mozzi continuano a contrastare lo sviluppo sociale brandendo la sciabola per tagliare fondi a chi opera nel mondo dell’inclusione; altri non sono stati fermi a guardare.

Cogliendo la palla al balzo di una riforma delle disposizioni in materia di enti sportivi, si è aperta una nuova strada per quelle ragazze e quei ragazzi storicamente esclusi dalle manifestazioni sportive dalle federazioni italiane: anche se non in regola con i documenti gli studenti iscritti da almeno un anno nelle scuole italiane possono essere tesserati. Significa: possono giocare con i propri amici e compagni e non dover restare sacrificati sugli spalti.

Sacrificati come James, Karim e Amadin, allievi di Massimo Antonelli, il coach di TAM TAM BASKETBALL, l’associazione sportiva di Castel Volturno che non ha mai smesso di lottare per ricevere un segno di civiltà dal nostro governo, e che proprio con questa legge riesce ad ottenere una piccola ma importante vittoria, quando quello IUS SOLI tarda ad arrivare.

di Francesco Cimmino

Print Friendly, PDF & Email