VIGILANZA LIPU E WWF: RIMOSSE DAI CARABINIERI LE CARCASSE DI AUTO RUBATE ED INCENDIATE AD AFRAGOLA.

VIGILANZA LIPU E WWF: RIMOSSE DAI CARABINIERI LE CARCASSE DI AUTO RUBATE ED INCENDIATE AD AFRAGOLA.

GRANDE SODDISFAZIONE DELLE GUARDIE GIURATE DI LIPU E DEL WWF !!!
informareonline-lipu-3 informareonline-misura-cautelare-coercitiva-in-carcere-per-6-persone

   Sono state rimosse, grazie ai Carabinieri, le decine di carcasse di auto rubate ed incendiate ad Afragola (NA), nei pressi della stazione ferroviaria dell’alta velocità, dopo la denuncia della vigilanza LIPU e WWF.
Grande soddisfazione esprimono Giuseppe Salzano, Coordinatore Regionale della vigilanza della LIPU, e Bruno Cajano, Coordinatore della vigilanza del WWF Italia – Nucleo di Napoli.
È molto importante – continuano Salzano e Cajano – il lavoro svolto dalle nostre Guardie Giurate che monitorano tutto il nostro territorio. Non mancano anche denunce ai diretti responsabili, quando vengono colti in flagranza di reato, oppure verbali amministrativi quando si tratta di infrazioni amministrative ai danni della Natura e dell’Ambiente.
Il lavoro svolto dalla LIPU e dal WWF va nella direzione del contrasto al gravissimo fenomeno di inquinamento ambientale, tristemente noto con l’antipatico neologismo “terra dei fuochi”, che tanti danni alla salute dei cittadini sta provocando.
Salzano e Cajano aggiungono che adesso deve intervenire il Comune di Afragola a far rimuovere e smaltire nella maniera corretta i tantissimi altri rifiuti abbandonati sul territorio oggetto dell’intervento della vigilanza ambientale delle due associazioni ambientaliste.
La lotta alla RIFIUTI CONNECTION passa anche attraverso il lavoro delle nostre Guardie Giurate, concludono Salzano e Cajano, rispettivamente della LIPU e del WWF. Chiediamo maggiori pene e sanzioni per chi uccide il nostro ambiente. Questi crimini ambientali devono diventare DELITTI CONTRO L’AMBIENTE. Chi commette questi delitti contro l’ambiente è un KILLER vero e proprio perché da quell’inquinamento ne deriva senza dubbio un detrattore di salute pubblica.

Print Friendly, PDF & Email