Vietri sul Mare, chirurgia dell’obesità: focus sui protocolli ERAbS

83

La “duegiorni” di Vietri sul Mare si svolgerà al Lloyd’s Baia Hotel il prossimo 20 e 21 maggio. Essa sarà presieduta da Ugo Bardi, membro del Comitato Scientifico SICOB, Vincenzo Pilone, Tesoriere del Consiglio Direttivo SICOB e Vincenzo Bottino, membro della SICOB e responsabile formazione ACOI. Il focus dell’incontro è sui protocolli ERAbS, ovvero Enhanced Recovery After Bariatric Surgery. L’obiettivo della chirurgia bariatrica, infatti, è quello di assicurare che il paziente abbia un trattamento chirurgico in piena serenità, massima efficienza ed ottimo risultato.

L’incontro

L’obiettivo è creare un focus su questi protocolli, dato il gran numero di persone obese in Italia (circa 6 milioni). L’aumento delle persone obese corrisponde anche ad un aumento delle richieste di operazioni bariatriche, basti pensare che solo nel 2021 ne sono state realizzate 20.000 in Italia. Il percorso chirurgico standard degli ERAbS si basa sul criterio della mini invasività grazie alle più avanzate tecnologie ed è articolato in tre fasi. Marco Antonio Zappa, presidente SICOB, ha spiegato come la prima fase, è quella preoperatoria, durante il quale il paziente viene preparato con serenità ed in modo collaborativo. Durante la seconda fase, quella perioperatoria, l’intervento è eseguito con tecnologie sempre più avanzate per garantire un ottimo recupero post operatorio. La fase post-operatoria, invece, è caratterizzata da un cambio nello stile di vita e nel rapporto col cibo.

Pubblicità

Ugo Bardi ritiene che il “nuovo protocollo eleva in maniera importante la qualità di cura, migliorando notevolmente gli outcome precoci”. La tecnologia, infatti, “ci supporta in maniera intelligente ed efficace grazie al fiorire di numerose app, che consento di mantenere vivo il rapporto tra il team ed il paziente”.

Pubblicità