Via a “Corto e a capo 2021”: laboratori, cinema e sociale

128
Corto e a capo 2021: i primi tre giorni del domani migliore!

«Il domani migliore non è qualcosa che arriverà, il domani migliore è adesso, qualcosa che c’è, che si avverte, che bisogna seguire, scoprire e poi averne cura». Così presenta il direttore artistico Umberto Rinaldi il tema della VII Edizione di Corto e a Capo – Premio Mario Puzo: “Il domani migliore“, che si svolgerà dal 18 al 25 agosto 2021 nelle provincie di Benevento e Avellino.

Questa edizione vede aggiungersi a Montemiletto, Venticano e Trevico, anche Castelvetere sul Calore e Colle Sannita. Un Festival del Cinema delle Aree Interne e fa rete con associazioni locali (pro loco e amministrazioni comunali) con l’obiettivo di rendere le periferie centrali grazie al cinema.  Il domani migliore può partire anche con il raggio di luce di un proiettore, che inizia a scrivere una storia nuova, diversa, promettente, fatta di tanti fotogrammi, che si chiamano oggi e che ognuno di noi può rendere migliori. CEAC – Premio Mario Puzo dalla sua prima edizione ha sempre cercato storie e produzioni capaci di raccontare in modo originale temi legati al sociale.

Pubblicità

«L’idea è quella che il cinema può contribuire al benessere psicologico e sociale delle persone – afferma Umberto Rinaldi – per questo il premio Immaginale è per noi uno dei momenti più importanti del festival. Negli anni è stato affiancato da altre sezioni: scolastica, lungometraggi, documentari e il premio relativo a cura di Slow Food è perfettamente in linea con l’associazione fondata da Carlo Petrini». Nucleo di CEAC – Premio Mario Puzo è il concorso che ogni anno ci entusiasma con centinaia di opere che arrivano da tutto il mondo.  Sono 62 quelle selezionate e in concorso, divise in otto sezioni che verranno proposte durante le giornate del Festival in diversi blocchi: mattutini, pomeridiani e serali.

Il Festival è ricco di tantissimi eventi che puntellano la giornata dal mattino, ecco i principali: si apre mercoledì 18 agosto con una dedica a Pierpaolo Pasolini – sua la citazione del nostro “domani migliore”. Sarà la libreria Naima/Ludovico Van a Montemiletto ad accogliere la proiezione del film “Nel paese di temporali e primule, un documentario di Andrea D’Ambrosio, preceduto da una introduzione sul periodo friulano dell’autore a cura dello stesso D’Ambrosio con Paolo Speranza (autore) e Alessia Magliacane (ricercatrice universitaria).

Giovedì 19 e venerdì 20 di agosto saremo a Castelvetere sul Calore e Colle Sannita. Il primo ospiterà nel centro storico, con la collaborazione del Comune, le proiezioni e la presentazione di opere in concorso e non, mentre Colle Sannita, grazie alla Pro Loco, la proiezione di uno dei laboratori del “Il domani migliore” realizzato con i ragazzi del luogo. Sarà presente l’attore Gianni Parisi, sugli schermi ultimamente come Levante in Gomorra, Parisi presenterà il suo percorso artistico con lo spettacolo “Da Ponente a Levante”. Sabato 21 agosto come di consueto, ci sarà una serata dedicata alla musica. Alla Cavea di Venticano si esibirà il fisarmonicista di fama internazionale Carmine Ioanna che sarà accompagnato dalla letture dell’attrice Amanda Sandrelli su testi de Il Tango del Marinaio di Mario Delgado Aparaìn.

Sandra Milo, Francesco Bruni, il Premio Mario Puzo e Michele Placido saranno i protagonisti dei prossimi giorni. Corto e a Capo – Premio Mario Puzo è sostenuto dalla Regione Campania e dalla Campania Film Commission e ha il patrocinio del Comune di Venticano, della Provincia di Avellino, del Consiglio regionale della Campania e dell’Ente Provinciale per il turismo di Avellino.

Prenotazioni, orari dei singoli eventi: http://www.cortoeacapo.it/

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità