Vertenza Silba, proclamato lo stato d’agitazione da parte dei lavoratori

Informareonline-Silba

“La scrivente Segreteria Provinciale, ai sensi dell’articolo 2, comma 2, della Legge n. 146 del 12.6.1990, come modificata dalla Legge n. 83/2000, proclama lo stato di agitazione di tutto il personale della Silba S.p.A..

A tutt’oggi l’Azienda SILBA spa, persevera in comportamenti lesivi delle prerogative dei lavoratori tutti ed in particolare, in violazione al CCNL di categoria, ed dell’art. 36 della Costituzione Italiana, “Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro”., la società Silba spa non ha pagato lo stipendio del mese di Dicembre 2020, alla scadenza contrattuale ed in ritardo sulla corresponsione degli arretrati del CCNL della Sanità Privata Accreditata Aris Aiop 2016-2018, a far data al 1° luglio 2020 e dell’UNA TANTUM di euro 1000,00, per gli effetti del rinnovo del CCNL della Sanità Privata Accreditata Aris ed Aiop 2016-2018.

Per questi motivi siamo seriamente preoccupati, in quanto ci risulta che sia l’unica struttura Sanitaria provvisoriamente accreditata, che è in ritardo con la mensilità di Dicembre 2020, siamo ancora più preoccupati, in quanto, fra dieci giorni i lavoratori matureranno un’altra mensilità. È chiaro ed evidente che tale stato di cose si riversa logicamente sulle condizioni economiche dei lavoratori e sulla paventata possibilità di azioni esecutive da parte di terzi, a loro danni, in conseguenza di omessi pagamenti di rate, mutui, ed obbligazioni varie.
Tutto questo oggi sta alimentando tensione tra i lavoratori e la situazione richiede urgentemente dei chiarimenti sostanziali per evitare ogni possibile conseguenza negativa sul futuro lavorativo dei dipendenti. Pertanto, a fronte della grave criticità denunciata, che necessita urgenti e concrete soluzioni, la scrivente O. S. si vede costretta ad attivare lo stato di agitazione dei lavoratori e delle lavoratrici della SILBA spa, la presente è da intendersi quale attivazione dei processi di raffreddamento e conciliazione previsti dalla L.146 del 12.06.1990 come modificata dalla L.83/2000.
Si richiede pertanto l’esperimento della procedura conciliativa prevista dalla citata legge. Si rimane in attesa di riscontro. Cordiali saluti.”
Print Friendly, PDF & Email