Lo stilista Valentino, ambasciatore nel mondo dello stile italiano, in una intervista rilasciata a Il Messaggero, si racconta e ripercorre le tappe fondamentali della sua vita personale e della sua carriera, ma dice la sua anche sul mondo delle influencer o presunti tali.

Il couturier aveva soli 17 anni quando ha iniziato ad occuparsi di moda. Partito da Voghera, in provincia di Pavia, Valentino è arrivato a Parigi giovanissimo, l’obiettivo era realizzare il suo sogno e diventare uno stilista.

informareonline-influencer-ridotta

I suoi primi ricordi legati alla moda sono quindi quelli degli abiti disegnati per le sue cugine che andavano alle feste. Pertanto, dall’alto della sua esperienza non esita a bacchettare a chi con la moda oggi guadagna fior fiori di quattrini, senza però lavorarci davvero!

Così, alla domanda sul rapporto tra moda e street wear, Valentino risponde: “Bisogna che il proprio stile vinca sulla volgarità. Questo incredibile mercato del cattivo gusto si infiltra sempre più nel mondo dei giovani, grazie agli influencer che propongono scelte ridicole e sbagliate”.

informareonline-influencer-2

Pertanto, il grande stilista non ha potuto fare a meno di scagliarsi contro alcuni influencer visti come portatori di “cattivo gusto”, senza troppi giri di parole, ha infatti ammesso: “la bellezza è ovunque, ma ci sono influencer  e influencer “.

Insomma, il maestro dell’haute couture stronca nomi e volti che “giocano con la moda, ma non la fanno, e se la fanno, la fanno male”.

 

di Nunzia Gargiulo

Print Friendly, PDF & Email