Usa, elezioni presidenziali: Biden allunga su Trump

Informareonline-Biden-Trump-2

Si infiamma ed entra nel vivo la corsa alla presidenza degli Stati Uniti, e inizia la battaglia mediatica tra i due candidati favoriti: il democratico Joe Biden, vicepresidente durante il mandato di Obama; e l’attuale presidente Donald Trump.

A quattro mesi dalle elezioni, giornali e televisioni americane continuano a fare previsioni su chi sarà il prossimo leader di Casa Bianca. Dalle inchieste effettuate fino ad ora, il dem Biden avrebbe un vantaggio schiacciante e più che rassicurante sul rivale Trump, come testimoniano gli ultimi sondaggi condotti da ABC/Washington Post, che rivelano come l’ex vicepresidente sia avanti di ben 15 punti con il 55% delle preferenze contro il 40% del presidente in carica.

Anche i sondaggi di Fox News, storicamente vicina al partito repubblicano, dimostrano come il candidato dem, con il 49% dei consensi, sia al momento favorito su Trump, fermo al 41%. In realtà è da marzo che il tycoon è costretto ad inseguire il suo antagonista. Allora però il divario era solo di 2 punti, mentre è a maggio che Biden ha sferrato un duro colpo al suo avversario, con un vantaggio incrementato a 9-10 punti.

Informareonline-Biden-TrumpNello specifico, secondo le ultime rivelazioni di ABC/Washington Post, il dem ha un vantaggio di 20 punti nella gestione dell’epidemia Covid-19 e ha raccolto 9 punti in più rispetto all’attuale capo di Casa Bianca per quanto riguarda il settore della sicurezza.

Secondo questi dati emersi, il sostegno degli americani per Trump si sta affievolendo sempre di più. Ai cittadini non sono sicuramente piaciute le ultime decisioni prese dal presidente durante il periodo di lockdown, ma anche la vicenda Georg Floyd e il movimento di protesta Black Lives Matter sembrano aver influito negativamente sui consensi per il repubblicano.

Dati alla mano sembrerebbe già tutto scritto e scontato, e tanti media americani parlano già di vittoria certa ed inconfutabile da parte di Biden. Tuttavia non bisogna dimenticare che quattro anni fa Trump aveva vissuto la stessa situazione, in netto svantaggio rispetto a Hillary Clinton prima delle elezioni 2016 e autore di una rimonta incredibile che lo portò dritto alla Casa Bianca contro ogni pronostico.

Intervistato a Fox News Sunday, Trump non ha dato molto peso ai risultati dei sondaggi, per lui falsi e addirittura peggiori di quelli del 2016. «Prima di tutto, non sto perdendo. I sondaggi Fox sono tra i peggiori e infatti hanno sbagliato tutto nel 2016. Non li ho mai visti azzeccare niente», ha commentato il presidente repubblicano, convinto e fiducioso per la sua rielezione.

Informareonline-Biden-Trump-3Durante l’intervista, Trump ha anche scagliato pesanti accuse nei confronti di Biden, criticandolo per essere completamente schierato dalla parte della sinistra radicale e socialista. «Joe è una persona anziana e instabile e non riesce a mettere due frasi insieme. Ogni tanto lo trascinano fuori dal seminterrato, gli fanno delle domande, lui legge il teleprompter e poi lo riportano giù. Joe non sa di essere vivo e il paese non può avere come presidente un uomo che è distrutto mentalmente», ha dichiarato Trump, dando il via all’ennesima sfida mediatica e social prima delle elezioni.

«I media riportano costantemente che Biden è in testa, ma gli elettori ricordano cosa è successo nel 2016. Lo spettro di un voto segreto di Trump incombe nel 2020», ha detto Patrick Murray, direttore del sondaggio di Monmouth, non molto sicuro di una vittoria scontata di Joe Biden.

di Donato Di Stasio

Print Friendly, PDF & Email