Il Setterosa Uni batte gli USA a Casoria
Grande prestazione nel debutto delle pallanuotiste azzurre contro le favorite statunitensi. Pubblico delle grandi occasioni.

Inizia l’avventura del Setterosa Universitario della pallanuoto, che è stato inserito nel Girone B dell’Universiade napoletana. Le azzurre, allenate dalla ct Martina Miceli, hanno affrontato la prima delle gare che le vedrà opposte a USA(appena giocata), Cina, Australia e Russia. Un girone di ferro, ma che le italiane punteranno a vincere.

La location indicata per le gare dei gironi femminili dell’universiade è la Piscina Comunale di Casoria, impianto attrezzato per ospitare incontri di questo tipo. Il pubblico sugli spalti è presente e si fa ben sentire, simpatica ed importante anche la presenza dei supporter americani.

Primo Tempo

Nella prima frazione di gioco, le azzurre partono molto bene, ma non riescono a centrare la porta del portiere Tagg. Nonostante la buona pressione e le almeno quattro nitide occasioni, le italiane non riescono a passare in vantaggio è come nel più ironico dei casi, sono le ragazze americane a passare in vantaggio: Per le cuffiette bianche marca la numero 8 Mammolito su rigore. L’Italia non ci sta, e continua una pressione che costringe le ospiti a rinchiudersi nella loro metà vasca. Questo produce finalmente il pari dopo appena 33 secondi di gioco con la numero 12 Cocchiere.

Le statunitensi non riescono a tenere il passo delle ragazze della Miceli e capitolano verso la fine del primo quarto con il gol azzurro della Centanni.

Nel secondo quarto torna a regnare l’equilibrio, ma gli USA ci sono, e trovano il pari a metà frazione, con un bel gol della Weber. Cinquanta secondi dopo poi, passano addirittura in vantaggio: Penalty generoso assegnato che viene trasformato dalla Ayala. Il pubblico rumoreggia. Questo fino a che una super Centanni non trova il nuovo pari per il 3-3. Azzurre che ribaltano ancora il risultato quando la Cocchiere trova il bel 3-4. Ma dura poco, perché la Tehaney trova un buon pari dopo 19 secondi. A cinque secondi dall’intervallo, il Setterosa tornano avanti, stavolta con un rigore realizzato dalla Ranalli. Squadre a riposo, Italia avanti.

Secondo Tempo

Nella ripresa, torna a regnare l’equilibrio nel gioco tra le due Nazionali, fino a quando la Ranalli trova la doppietta dalla distanza per allungare sul 4-6 sulle americane. L’Italia sembra sempre padrona della gara, ma gli USA tornano a spaventare le azzurre con il gol della Tehaney verso la fine del terzo quarto. Dopo poco l’inizio dell’ultimo quarto di gara, le ragazze nordamericane ritrovano il nuovo pari con la Mammolito, sempre su penalty, anch’esso molto contestato. Pari che stavolta dura ben 3 minuti quasi, con la Di Claudio che riporta avanti il Setterosa. Da lì, l’Italia non perderà più la posizione di vantaggio e anzi, allungherà sul definitivo 6-8 con la sontuosa tripletta della Cocchiere. Gara che poi scorrerà fino alla fine con l’Italia che affronterà quindi le altre gare di questa universiade con un piglio molto più ottimistico e motivato.

 

di Attilio Scalesse

Print Friendly, PDF & Email