“Una seconda vita” di Luciano Goglia

Pino Daniele all'Arena di Verona 01-09-2014 - Photo credit Roberto Panucci

Un omaggio a Pino Daniele

 

Una seconda vita

Passa veloce e inesorabile il tempo,
ma vivrà in ogni cuore il tuo nome in eterno.
Purtroppo è così, lo cantavi anche tu,
perché il tempo, si sa, “il tempo non torna più”.
Immortali canzoni di stupende parole
aspettano tutti “e aspiette che chiove”.
La tua musica suona tra svariate culture
attraverso le immagini e le storie più pure
di una Napoli magica, chella e “mille culure”,
di “gente distratta” dalle tante paure.
Ci hai lasciato così, senza fare rumore.
Ci hai lasciato da soli con “questo immenso” dolore.
Però “dubbi non ho”, tutti sanno chi sei.
Basta solo una frase “yes I know my way”
che “resta…resta cu’ mme” dentro ogni memoria,
ma averti con noi sarebbe “tutta n‘ata storia”.
E “putesse essere allero”, anche se non è così.
Sì, “putesse essere allero”, solo “se tu fossi qui”.
E mentre “‘o munn va”, mi conforta una parola
perché, nonostante tutto, “arriverà l’aurora”.
Come un “vento di passione” che travolge e fa capire
che il tuo popolo ti ama, è un “amore senza fine”.
E “senza ‘e te” un enorme vuoto che nessuno può colmare.
“Chi tene ‘o mare”, “mareluna”, “occhi che sanno parlare”.
Occhi pieni di emozione rivivendo i tuoi successi,
ascoltando la chitarra che suonava coi tuoi gesti
“quando” lì, sopra quel palco, eri visto come un re
da chi ancora guarda il cielo e pensa “je sto vicino a te”.
Per una “notte che se ne va”, ogni volta “jesce juorno”
e il tuo ricordo è così chiaro col sorriso del tuo volto,
mentre cresce sempre più questa forte “appocundria”
per chi vive in questa terra che chiamavi “Terra mia”.
Sei un’icona senza tempo, un emblema senza età.
Sei un eterno monumento in questa splendida città.
La tua voce ci accompagna nella vita quotidiana
come fossi qui tra noi, non è poi così lontana.
E ci tiene stretti a te come fosse calamita,
mentre tu dall’alto vivi questa tua “seconda vita”.

di Luciano Goglia
Foto in evidenza di Roberto Panucci

Tratto da Informare n° 177 Gennaio 2018

About Redazione Informare

Magazine mensile, gratuito, di promozione culturale edito da Officina Volturno, associazione di legalità operante in campo ambientale, sociale e culturale.