Un altro caso di molestie a Napoli Sotterranea

0
Informareonline-Sotterranea

Dopo aver ricevuto una condanna per violenza sessuale nel Luglio scorso, il presidente di Napoli Sotterranea, Vincenzo Albertini, viene coinvolto dalla testimonianza su molestie sessuali riportata da un’altra ex-lavoratrice del famoso sito archeologico.

La giovane donna ha deciso di raccontare la sua storia non solo in tribunale ma anche pubblicamente, attraverso un’intervista anonima pubblicata dalla pagina facebook dell’Ex Opg – Je So’ Pazzo, per far emergere le condizioni di sfruttamento subite per anni da lei e da tanti suoi colleghi e per dimostrare quanto “lavoro nero” sia sinonimo di “ricatto” (nell’intervista, infatti, racconta di come il suo rifiuto alle “avances” del Presidente si sia presto trasformato in esclusione dai turni, e quindi dalla paga, oltre che in mobbing).
La sua storia va ad unirsi alla storia di Grazia, vittima di violenza sessuale da parte dello stesso Albertini, e alle numerose testimonianze e denunce di sfruttamento di ex-lavoratrici ed ex-lavoratori di Napoli Sotterranea, emerse durante l’inchiesta realizzata dalla Camera Popolare del Lavoro dell’Ex Opg – Je So’ Pazzo, che ha permesso di scoprire una gestione inaccettabile di un bene pubblico di Napoli così importante.

QUI IL VIDEO-INTERVISTA:  https://www.facebook.com/632293670210633/posts/3400026016770704/

Print Friendly, PDF & Email