Torino, Emergency ospita la mostra “Beyond the border”

In occasione del Festival della nonviolenza e della resistenza civile curato dal Centro Studi Sereno Regis, Emergency ospiterà fino al 31 ottobre, presso l’Infopoint di Torino di corso Valdocco 3, Beyond the border, il progetto di lungo periodo (e attualmente ancora in fase di realizzazione) che Luca Prestia (storico e fotogiornalista professionista) e Federico Faloppa (sociolinguista e docente all’Università di Reading, UK) hanno avviato nel 2017.

«Tre tappe di un percorso appena iniziato, ancora in gran parte da compiere, tra confini e frontiere d’Europa. Non con l’ambizione di capire tutto, o con l’arroganza di giudicare, ma con il bisogno di vedere: vedere con i nostri occhi e attraverso gli obiettivi della macchina fotografica. Né io come linguista né Luca come fotografo vogliamo proporre una rigorosa contro-narrazione, una gnoseologia coerente, con questo percorso, con questa ricerca. Tanto meno vogliamo eccitare facili emozioni. Semplicemente – e semplicemente, in quest’era di superfetazione visiva, vale ‘diversamente’ – tentiamo di osservare queste border zone per raccogliere, tracce, testimonianze, segni: di luoghi e passaggi, di antropiche presenze, di resistenze ed esistenze».
Attraverso immagini fotografiche e testi, il lavoro intende focalizzare l’attenzione sui luoghi di confine e sugli oggetti là rivenuti che nel corso del tempo i flussi migratori si sono lasciati alle spalle, in quanto concreta ed eloquente testimonianza dei drammatici passaggi di umanità in cerca di riscatto che caratterizzano la nostra epoca più recente. Il progetto si è finora occupato delle frontiere di Ventimiglia (Italia-Francia), di Lesbo (Grecia-Turchia) e di Bihać (Bosnia-Croazia), ed è proseguito (nel corso dell’estate appena conclusa) presso il confine italo-francese posto a cavallo tra Claviere-Monginevro e Briançon, teatro, da qualche tempo, di un intenso passaggio di persone provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa subsahariana.

Fin dall’inizio Beyond the border ha trovato una propria restituzione e visibilità attraverso l’organizzazione di una mostra fotografica alla presenza, in fase inaugurale, degli autori e di alcuni esperti in materia; in questo senso la mostra è stata finora esposta in diverse città italiane (Bolzano, Trento, Palermo, Bressanone, Cuneo) e, nel settembre 2018, a Reading, in Inghilterra.

Per le tematiche trattate, per il taglio con cui esse sono affrontate e per il livello di approfondimento attraverso il quale il fenomeno migratorio e tutto ciò che lo riguarda viene analizzato, Beyond the border ha riscosso un significativo interesse anche da parte di numerosi organi di stampa locali e nazionali (sia cartacei sia online) e da siti web di organizzazioni ed enti pubblici, che hanno così contribuito a veicolare il senso complessivo del progetto verso un pubblico molto ampio e variegato.

Le immagini esposte presso l’infopoint di Emergency a partire da venerdì 2 ottobre sono quelle relative alle prime tre fasi del lavoro di indagine che gli autori hanno finora completato sui tre confini continentali di Ventimiglia, Lesbo e Bihać.

A breve il progetto diventerà un volume edito dalla casa editrice milanese People, che raccoglierà, oltre a queste ultime, anche la quarta indagine realizzata dai due autori tra Claviere-Monginevro e Briançon.

Print Friendly, PDF & Email