Terzo live UILDM con Petra Loreggian per “Inclusione, un gioco da ragazzi”

0
informareonline-uildm

Mercoledì 10 marzo alle 18 Petra Loreggian sarà in diretta con UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare per il diritto al gioco dei bambini con disabilità.

Padova, 9 marzo 2021 – Sarà Petra Loreggian, nota conduttrice e speaker di RDS, la protagonista del terzo appuntamento del format “Inclusione, un gioco da ragazzi“, quattro dirette live promosse da UILDM per sostenere il progetto “A scuola di inclusione: giocando si impara” per installare giostre e giochi che permettono a bambini con disabilità di giocare insieme ai propri coetanei.
Petra Loreggian da tempo è amica di UILDM, è stata ospite anche durante la Giornata Nazionale UILDM di ottobre 2020 e ne sostiene l’impegno per l’abbattimento di tutte le barriere fisiche e mentali.
La diretta del 10 marzo, condotta da Stefania Pedroni, vice presidente nazionale UILDM, sarà l’occasione per raccontare il lavoro dell’associazione in difesa del diritto al gioco per i bambini con disabilità.
Una puntata all’insegna della simpatia, per conoscere da vicino “A scuola di inclusione: giocando si impara”, un progetto al quale stanno contribuendo in tanti: a partire dai volontari UILDM sempre in prima linea per l’inclusione, le amministrazioni comunali che l’hanno sposato, gli insegnanti e gli studenti delle scuole coinvolte, fino alle persone che decidono di donare per sostenerlo.

L’evento andrà in onda alle 18 in contemporanea sul canale Youtube (https://www.youtube.com/user/UILDMcomunicazione) e sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/uildm.naz) di UILDM.

Petra Loreggian, speaker radiofonica e presentatrice televisiva, è una delle voci più note della rete RDS. Ha lavorato per Italia1, Fox Life, Happy Channel, Dove, La3, e per Sky insieme a Selvaggia Lucarelli. Attualmente è in diretta tutti i giorni con il programma comico “I peggio più peggio!” insieme a Giovanni Vernia. Ha da poco presentato e seguito i Mondiali di Sci a Cortina D’Ampezzo.

A scuola di inclusione: giocando si impara
Grazie ai fondi raccolti, UILDM vuole sostenere il progetto “A scuola di inclusione: giocando si impara” che promuove il diritto al gioco dei bambini con disabilità attraverso una serie di azioni mirate di sensibilizzazione nelle scuole e di riqualificazione in ottica inclusiva di 28 parchi e aree verdi in 16 regioni italiane e della provincia autonoma di Bolzano, in collaborazione con le amministrazioni locali.
Tutti possono dare il proprio contributo per rendere accessibili i parchi e garantire il diritto al gioco dei bambini con disabilità. Ecco il link per fare la donazione: https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/giocando-si-impara.
UILDM nasce nel 1961 con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso l’abbattimento di ogni tipo di barriera, e sostenere la ricerca scientifica e l’informazione sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari. Ha una presenza capillare sul territorio grazie alle 67 Sezioni locali, i 3.000 volontari e i 10.000 soci, che sono punto di riferimento per circa 30.000 persone. UILDM svolge un importante lavoro in ambito sociale e di assistenza medico-riabilitativa ad ampio raggio, gestendo anche centri ambulatoriali di riabilitazione, prevenzione e ricerca, in stretta collaborazione con le strutture universitarie e socio-sanitarie.

Di Redazione Informare

Print Friendly, PDF & Email