bar all'aperto

Tavolini e sedie all’aperto: i commercianti ottengono la proroga fino al 31 dicembre

Redazione Informare 25/09/2022
Updated 2022/09/25 at 6:17 PM
2 Minuti per la lettura

Il Governo ha accolto la richiesta delle associazioni di categoria, attraverso la quale i gestori di locali, bar e ristoranti comunicavano la volontà di ottenere una proroga per usufruire ancora di spazi all’aperto per le proprie attività.

A Caserta si era sollevata, nelle ultime settimane, una forte polemica nell’opinione che accusava gli imprenditori locali di abusare del “vuoto legislativo” al fine di non pagare l’affitto dello spazio all’aperto preso in uso per il proprio esercizio. Molti accusavano i titolari di locali di sottrarre ingiustamente senza licenza spazio pubblico.

Il Governo, un po’ a sorpresa, ha espresso la sua nell’ultimo decreto aiuti-ter e ha proposto una proroga fino al 31 dicembre di quest’anno sulla possibilità di realizzare dehors e pedane all’aperto.

Il nuovo articolo inserito nel provvedimento e intitolato “ulteriori disposizioni di sostegno alle imprese”, non era presente nella bozza entrata in Consiglio dei ministri. Il provvedimento, come detto, estende al 31 dicembre, “salvo disdetta dell’interessato”, l’applicazione delle disposizioni decise nel 2020 per il Covid, che consentono la posa in opera temporanea su vie, piazze, strade e spazi aperti di strutture amovibili, quali dehors, elementi di arredo, attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni.

Una misura che negli ultimi due anni ha dato una grossa mano ai ristoratori, soprattutto nella fase più acuta della pandemia, quando a causa delle restrizioni, non era possibile servire pranzi e cene in ambienti chiusi.

La decisione è stata accolta positivamente dalle associazioni degli esercenti. Ora si attende solamente il via libero definitivo sulla Gazzetta Ufficiale. 

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *