Taranto-Casertana: partita sofferta e vittoria difesa

Marco Ciotti 28/11/2023
Updated 2023/11/28 at 2:22 AM
6 Minuti per la lettura
https://it-it.facebook.com/casertanafootballclub/

Allo stadio Iacovone va in scena il match tra Taranto e Casertana, valido per la quindicesima giornata di Lega Pro. Gli ospiti vincono per 1 a 0, realizzando così il settimo risultato utile consecutivo (l’ultimo match è stato il pareggio contro il Crotone). I padroni di casa provengono dalla vittoria per 1 a 0 contro il Brindisi.

Mister Cangelosi schiera il 4-3-3: Venturi; Calapai, Sciacca, Celiento, Anastasio; Casoli, Proietti, Toscano; Tavernelli, Montalto, Taurino.

Primo tempo: prima Tavernelli, poi l’inferiorità numerica

Il pressing della Casertana è ben organizzato. In fase offensiva, la fascia destra si rivela particolarmente pericolosa grazie ai frequenti scambi tra Calapai e Casoli; sulla sinistra Taurino resta molto largo, mentre Anastasio spinge meno su quella corsia, ma comunque riesce a crossare spesso dalla trequarti; Montalto e Tavernelli riempiono l’area di rigore in attesa di palloni giocabili. A centrocampo impostano il gioco Proietti e Toscano.

Primo tempo iniziato con i Falchetti in controllo del gioco. Qualche brivido per degli errori in fase di possesso, riparati poi dalla compostezza difensiva della squadra. La prima occasione della partita dei Campani arriva all’8′: Calapai serve in area Tavernelli che tira di prima; grande riflesso del portiere che respinge in fallo laterale.

La squadra ospite passa poi in vantaggio: Proietti raccoglie il pallone precedentemente respinto dalla difesa Tarantina; Anastasio viene servito dal compagno e crossa in area, trovando la testa di Tavernelli, che in tuffo anticipa il difensore e batte il portiere. 0 a 1 al 17′.

La partita rimane in equilibrio con azioni da entrambe le parti. Al 27′ calcio d’angolo in favore della Casertana: il pallone viene scaricato per Proietti che crossa in mezzo, ma l’arbitro fischia un fallo in attacco a Casoli e lo espelle: un colpo al busto ai danni del giocatore avversario che costa caro al centrocampista Casertano. Grande perplessità espressa dai Falchetti. Da qui il match cambia, con gli ospiti che vengono schiacciati dai padroni di casa.

Al 35′ uscita di Venturi, superato dall’attaccante avversario che calcia a porta vuota; salvataggio provvidenziale in scivolata di Anastasio, che manda sul fondo la sfera.

Al 43′ esce Taurino per Paglino. Cambio forzato dall’espulsione di Casoli: Mister Cangelosi passa al 4-4-1 per aumentare la densità a centrocampo e cercare di difendere l’1 a 0. Il primo tempo si chiude dopo 3 minuti di recupero.

Secondo tempo: la Casertana erige il muro

Nel secondo tempo il Taranto non concede spazi alla Casertana e attacca costantemente la porta di Venturi. La partita in generale è particolarmente dura, con l’arbitro che ammonisce diversi giocatori da entrambe le parti.

I Falchetti difendono l’area con tanti uomini, neutralizzando tante conclusioni avversarie e facilitando il lavoro a Venturi, ma non riescono mai a ripartire e a rendersi pericolosi.

All’83’ primo vero tentativo della Casertana di impensierire il Taranto: Anastasio conclude a rete con un tiro insidioso sul primo palo, respinto dal portiere in calcio d’angolo.

All’86’ Matese entra per Paglino.

Minuti finali del match particolarmente confusi. Al 91′ situazione di 2 contro 2: Proietti serve Tavernelli che sprigiona un destro violento ma centrale, bloccato in due tempi dal portiere.

Il match termina dopo 4 minuti di recupero con una sofferta vittoria per 1 a0 da parte dei casertani.

La Casertana sa soffrire

La partita è cominciata bene per i Falchetti: tolta qualche sbavatura nella costruzione, la squadra era in controllo del match e si era portata avanti con un Tavernelli in splendida forma. La partita è stata compromessa dall’espulsione dubbia di Casoli, che fino a quel momento, con continue triangolazioni e inserimenti, si era reso utile in diverse azioni offensive. La squadra si è progressivamente spenta, schiacciata dalla superiorità dei padroni di casa. Il lavoro della difesa è stato cruciale nel difendere il risultato e un Venturi non particolarmente lucido. Nel secondo tempo la squadra non è riuscita mai a ripartire, almeno fino agli ultimi minuti del match, in cui il Taranto si era sbilanciato al punto da concedere più di qualche occasione ai Campani. Senza l’espulsione, probabilmente la Casertana avrebbe continuato a imporre il suo gioco. Gli uomini di Cangelosi possono e devono fare di più in fase realizzativa, ma hanno dimostrato di saper soffrire e hanno strappato una vittoria importante per la classifica.

La classifica aggiornata

La Casertana raggiunge il quarto posto a 27 punti, a -5 dalla vetta e a +6 dall’undicesimo posto. Il Taranto scende all’ottavo posto, fermo a quota 23. La prossima partita dei Campani sarà Lunedì 4 Dicembre in casa contro il Foggia, attualmente in undicesima posizione.

Pagelle Casertana

VENTURI 5

CALAPAI 6

SCIACCA 6

CELIENTO 6

ANASTASIO 7

CASOLI 5.5

PROIETTI 5.5

TOSCANO 5.5

TAVERNELLI 7

MONTALTO 5.5

TAURINO 6 (43′ PAGLINO 5.5 ; 86′ MATESE S.V.)

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *