Sperlonga – Italy – 19-Luglio 2018

Ieri 18 Luglio, sulla spiaggia di Sperlonga, esattamente “La grotta di Tiberio” un nutrito numero di uomini delle forze dell’ordine, composto da Carabinieri, Capitaneria di Porto e Polizia Locale, ha sequestrato le mercanzie e multato i venditori ambulanti extracomunitari che numerosi (oggettivamente troppi) sono presenti su questo tratto di spiaggia, ma comune a tante parti d’Italia. Sono anni che vengo su questa spiaggia e da sempre ho ritrovato queste persone, maggiormente provenienti dal Marocco …sempre gentili ed educati. Evidentemente è l’effetto Salvini che ha raggiunto anche questa zona. Ma se si deve ripristinare la legalità è giusto che si inizi dal basso, e dimostrare il pugno di ferro verso questi evasori e “vendersi” mediaticamente queste operazioni di facciata. Se ci fosse un ordinanza unica seria e applicata seriamente, sicuramente andrebbero via, ma sanno bene che siamo in Italia e quindi è solo la solita tarantella.
Oggi solo qualcuno timidamente è ritornato …molti per solidarietà compravano qualcosa…e loro alzavano lo sguardo al cielo, in segno di preghiera o altro … In automatico mi sono ritrovato ad alzare lo sguardo in alto, e non ho visto nessuna “luce” ma solo un ignobile e grande complesso immobiliare in costruzione sulla parete prospicente la spiaggia, un pugno allo stomaco all’intero panorama di questa bellissima costa. Sicuramente sarà tutto autorizzato, tutto perfetto e con le carte a posto.

Percorrendo la costa osservo e fotografo un ulteriore spregio all’ambiente e alla custodia del patrimonio storico della nostra terra. Mura romane, in piena riserva naturale, cadenti e pericolose, reti di recinzione ridicole e divelte dove tranquillamente bagnanti prendevano il sole. Solo alcuni ragazzi con grande impegno tentavano di arginare il problema. Poi l’erosione della costa che resta veramente un problema su cui intervenire ma da ieri.
Cosa voglio dire…viva le regole, la legalità e il rispetto civico, ma devono avere delle priorità, essere equi e giusti, e non farsi forti sempre con i più deboli.

Buone vacanze e servizio fotografico allegato.

Tommaso Morlando
Giornalista-Direttore editoriale Informare
tommaso.morlando@libero.it

Print Friendly, PDF & Email