Litorale Domitio
Litorale Domitio

Il Coronavirus non placa la voglia di vacanza. Anzi, l’aumento delle temperature e il calo vertiginoso dei contagi sta riaccendendo il desiderio di mare. Banditi i viaggi all’estero e vietati gli spostamenti tra Regione, quella 2020 sarà ricordata come l’estate del turismo di prossimità, un’occasione di rilancio, forse, unica per il Litorale Domitio. In attesa di ricevere indicazioni dal Governo, i gestori degli stabilimenti balneari stanno studiando soluzioni inedite per consentire la balneazione, evitando, però, assembramenti e favorendo il distanziamento sociale.

È in atto una profonda rimodulazione della giornata tipo, con ingressi scaglionati, meno ombrelloni, bar e food delivery. Per accompagnare questa rivoluzione la CNA Balneatori Campania Nord, prima in Italia, ha adottato Skiply: «Un’App – afferma Vincenzo Santo –, che ci permetterà di osservare meglio le restrizioni e le regole che la situazione impone». Skiply permetterà, infatti, alle persone, da casa e in sicurezza, di cercare un posto libero nello stabilimento preferito e di prenotare lettini, sdraio e ombrelloni, eliminando le code in fila che potrebbero formarsi all’ingresso, alla cassa, al bar o al ristorante, una volta arrivati.

Effettuato l’accesso, i clienti avranno a disposizione una lista di lidi disponibili: operata la scelta, non resterà che partire. «La forza di Skiply – dichiarano i creatori Francesco Califano e Vincenzo Striano di Giddy Up, peraltro, entrambi casertani – è l’estrema versatilità. Nata per gli stabilimenti, è già pronta per gestire le spiagge libere, nelle quali per i sindaci evitare gli affollamenti non sarà facile». L’App si adatta a tutti i dispositivi ed è compatibile con i sistemi operativi Android ed Apple. Download gratuito dal 20 maggio.

di Antonio di Lauro
TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE N°205
MAGGIO 2020

Print Friendly, PDF & Email