informareonline caputo bufale fabbris sterminio

Strage delle bufale, il presidente nazionale di Altragricoltura: “Fuori i responsabili!”

Redazione Informare 30/12/2021
Updated 2021/12/30 at 5:14 PM
2 Minuti per la lettura

Negli scorsi mesi l’opinione pubblica si è sollevata in seguito all’abbattimento di circa 100mila bufale casertane sane, per sospetta tubercolosi e brucellosi. A distanza di tempo, il presidente nazionale di Altragricoltura, Gianni Fabbris ha puntato il dito verso le istituzioni.

Le dichiarazioni 

Fabbris ha espresso la propria indignazione nel constatare che l’assessore regionale all’Agricoltura, Nicola Caputo, ha dichiarato di non aver avuto nessun ripensamento sul piano di soppressione. Il presidente di Altragricoltura ritiene che Caputo debba delle spiegazioni, soprattutto alle aziende locali che hanno dovuto fare a meno di migliaia di bufale sane. Fabbris ha annunciato ulteriori iniziative a tutela delle mandrie di bufale, degli allevatori e del territorio ed ha invitato l’assessore a “partecipare ad un pubblico incontro in una delle sale consiliari dove ha finalizzato lo sterminio compiuto”.

Infine, il presidente di Altragricoltura ritiene che l’assessore Caputo conosca fin troppo bene i dati emersi dalle indagini, che rivelano come su circa 140mila capi abbattuti solo l’1.4% era positivo alla brucella.

La denuncia

Nella dichiarazione del presidente di Altragricoltura viene anche reso noto come sia stata presentata una denuncia formale alla Corte dei Conti per accertare eventuali responsabilità. Con tale atto s’intende fare chiarezza su chi ha causato un’inutile campagna di abbattimenti, che ha causato danni alle casse pubbliche.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *