Pubblicità

Stamattina l’ex magistrato e sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha affidato ad un post il proprio ricordo della Strage di Capaci, di cui oggi ricorre il trentesimo anniversario. Con toni molto duri, De Magistris condanna ferocemente la Mafia e tutti quei “Giuda che tradirono Giovanni Falcone“.

Le dichiarazioni

Il post si apre con un ricordo della strage, di quando “la mafia, per condizionare istituzione e politica, fece saltare con il tritolo l’autostrada per distruggere la vita del dottor Falcone”. Da quel momento tutto cambiò, poiché “Andreotti non divenne più presidente della Repubblica e Craxi non divenne presidente del Consiglio“.
Per De Magistris la magistratura ha colpe molto gravi nell’assassinio di Falcone, in quanto alcuni alcuni magistrati “hanno la toga sporca di compromesso morale e collusione”. Nonostante ciò, “le idee e le battaglie di Giovanni Falcone hanno motivato migliaia di persone, soprattutto giovani di quei tempi. Senza verità e giustizia sulle stragi di mafia non ci può essere democrazia“.

Pubblicità
Pubblicità