cantieri panaro

SPECIALE PREMIO. Cantieri Panaro: “Siamo alla ricerca di giovani che vogliono lavorare”

Donato Di Stasio 29/11/2022
Updated 2022/11/29 at 4:04 PM
3 Minuti per la lettura

Cantieri Panaro è un’attività storica, che da oltre cinquant’anni opera da Castel Volturno al servizio del territorio. Con il suo cantiere direttamente sull’acqua, 15mila metri quadri di piazzale e un imponente capannone, Cantieri Panaro ha un’esperienza cinquantennale: passato di padre in figlio. Officina, rimessaggio, ma anche restyling e verniciature: è un’assistenza nautica a 360 gradi. Oggi sono il figlio e il nipote a portarne il nome e la passione, supportati da un team esperto di 12 dipendenti. Sono stati premiati da Pasquale Lama, Presidente di Confindustria Giovani.

Il premio ricevuto oggi è la dimostrazione che Cantieri Panaro rappresenta una realtà consolidata e d’eccellenza di Castel Volturno. Cosa prova in questo momento?

«Sono onorato di far parte delle eccellenze di Castel Volturno. La nostra azienda, nel nostro settore, è molto conosciuta ed è all’avanguardia. Ci fa piacere che un’azienda come la nostra si trovi a Castel Volturno e faccia da motore trainante a tante altre aziende del settore nautico. Allo stesso tempo, siamo consapevoli che facciamo parte di una filiera e noi siamo una maglia della catena, forse la più importante perché siamo quelli che portano le barche verso i cantieri».

La sua è una delle poche attività decennali di Castel Volturno, ben 40 anni di storia. Quali sono le tradizioni alla base del vostro progetto?

«Cantieri Panaro è già alla terza generazione. Ho seguito le orme di mio padre e ora sono i miei figli che hanno preso le redini della nostra azienda in mano. I nostri punti di forza sono la serietà e la gestione familiare, ci mettiamo sempre la faccia. Siamo noi in prima persona che ci esponiamo e lavoriamo». 

In un territorio come Castel Volturno non è facile né emergere né resistere dopo tanti anni di attività. Molte persone scappano via, soprattutto giovani…

«Bisogna puntare su quello che abbiamo sul territorio. Come dicevo prima, Cantieri Panaro è alla terza generazione e il nostro organico è sempre più giovane. Siamo alla ricerca di giovani che vogliono lavorare, che vogliono rimanere sul territorio per continuare a lavorare nel settore nautico. Non è facile, tante persone pensano di non potercela fare e si allontanano da questo posto. Io penso invece che ci siano tante potenzialità e Castel Volturno: con una costa così lunga, con il mare e con la nautica si potrà lavorare a lungo».

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *