Spalletti a Napoli, l’arrivo a Castel Volturno

260
informareonline-spalletti-napoli
Pubblicità

E’ ufficialmente iniziata l’avventura di Luciano Spalletti al Napoli, ieri l’arrivo a Centro Sportivo di Castel Volturno

Hanno viaggiato sullo stesso treno che da Roma li ha portati a Napoli, Aurelio De Laurentiis e Luciano Spalletti hanno dato il via alla nuova avventura. Tanti i temi trattati durante il viaggio, Presidente ed allenatore azzurro hanno pianificato la nuova stagione. Il mercato. ovviamente, uno dei punti centrali: la mancata qualificazione alla Champions porterà ad un ridimensionamento delle spese. Durante la sua conferenza stampa di pochi giorni fa, De Laurentiis aveva precisato che probabilmente una sola cessione non sarebbe bastata.

Per quanto, secondo il Corriere dello Sport, ci sarebbero alcuni giocatori definiti incedibili, come Koulibaly e Insigne. Al nuovo allenatore il gruppo piace e lo considera un organico di alto livello, una stuzzicante sfida da cominciare a pianificare già dal ritiro di Dimaro.

Pubblicità

Nonostante le assenze, il Napoli in ritiro dal 15 luglio

Gli azzurri saranno in Trentino, nella consueta location di Dimaro, dal 15 al 25 luglio, dove il neo allenatore comincerà ad organizzare e plasmare la squadra. Successivamente, saranno impegnati in una mini tournée a fine luglio che li porterà anche a Monaco per un’amichevole di lusso contro il Bayern. Per poi concludere questo precampionato in un successivo ritiro a Castel di Sangro fra il 5 e il 15 agosto.

Definito nei giorni scorsi anche lo staff che accompagnerà Spalletti: il vice Domenichini, Baldini, Calzona e il preparatore atletico Sinatti che rientrano al Napoli dopo l’era Sarri. L’ex Fiorentina Rosalen Lopez per i portieri, il match analyst sarà Simone Beccaccioli che ha lavorato con Spalletti alla Roma. Torna a Napoli dopo più di otto anni Giuseppe Santoro, il nuovo Team Manager azzurro. Aveva già lavorato nel club azzurro  nell’era De Laurentiis, fino poi a seguire Mazzarri quando nel 2013 lasciò il Napoli. A lui si deve l’intuizione di aver visto in un quindicenne Lorenzo Insigne un talento da coltivare. Portandolo infatti in azzurro per 1500 euro e qualche pallone.

Parole anche per i tifosi azzurri

“Un saluto particolare ai tifosi. Forza Napoli e come dite voi “sarò con te”. Questo il pensiero del nuovo tecnico per il dodicesimo uomo che ancora guarda con tiepido entusiasmo l’evolversi della nuova stagione. Nelle precedenti squadre allenate, Spalletti ha spesso avuto difficoltà a conquistare la fiducia dei tifosi. Ma il tecnico sa bene quanto sia importante il loro supporto per i giocatori.

di Alessandra Criscuolo

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità