Skiply, dal Litorale Domitio l’app che porta l’Italia al mare

informareonline-skiply-2

Califano: «Piace ai bagnanti e offre benefici a tutta la filiera del turismo di prossimità»

Skiply, segnatevi questo nome! Potrebbe tornarvi molto utile. Così si chiama la tecnologia che promette di portare l’Italia al mare. Creata dai casertani Francesco Califano di Giddy Up e Vincenzo Striano, Ceo di Shift-left, è stata già adottata dalla CNA Balneatori Campania Nord e, dal Litorale Domitio, è salpata alla conquista dell’Italia. Piace ai bagnanti, piace ai gestori dei lidi, piace persino ai sindaci.

Califano, cos’è Skiply?
«È sia un’app che permette ai bagnanti, da casa, di scegliere lo stabilimento o il parco acquatico preferito, prenotando online lettini, sdraio, ombrelloni e, perché no, un caffè o un aperitivo. Sia, per i balneari, un ambiente gestionale evoluto con tutti gli strumenti per eliminare le code in fila all’ingresso, alla cassa, al bar o al ristorante, digitalizzare una serie di processi aziendali, compiere azioni di marketing».

Cosa la distingue dalle altre app simili?
«L’estrema versatilità. Può adattarsi a ogni esigenza, fino a sembrare un’app nativa, perché alla solida infrastruttura tecnologia unisce la capacità di imparare dall’esperienza dell’utente. Fornisce dati e report che permettono ai gestori e ai sindaci, nel rispetto della privacy, di valutare la qualità dei servizi, le reazioni e la soddisfazione di chi ne usufruisce e i punti dove intervenire, in un processo di miglioramento continuo».

informareonline-skiply-1

Quindi, è vero che Skiply gestisce anche le spiagge libere?
«Certo! Il sistema consente, da un lato, di organizzare la balneazione regolando gli ingressi e filtrandoli per residenza, fasce orarie, età e, dall’altro, permette ai cittadini di evitare le file ai varchi vigilati.
Sapere, con certezza, quante persone sono presenti, ogni giorno, in uno spazio pubblico permette di alleggerire il traffico, rendere più agile parcheggiare, organizzare l’area con tutte le precauzioni, agevolare i controlli. Su richiesta del Comune, poi, si possono inviare all’app messaggi pubblicitari brevi e non invasivi da cui ricavare risorse economiche per sostenere, dove necessario, il costo del personale di vigilanza, lasciando che la spiaggia resti libera, gratuita e accessibile».

È un’app per i giovani o la possono usare tutti?
«Ha un’interfaccia così intuitiva e un’esperienza d’uso così piacevole che la rendono subito familiare, anche a chi non è un drago in tecnologia. Skiply si scarica gratuitamente dal sito www.skiply.it o da Apple Store e da Google Play; effettuato l’accesso, peraltro, semplicissimo, le persone avranno a disposizione una lista di opzioni disponibili. Operata la scelta, non rimarrà altro che montare in macchina e arrivare nel luogo desiderato, in sicurezza e relax».

Come le è nata l’idea di Skiply?
«È stata la mia passione per il mare a suggerirmela.
Era settembre dell’anno scorso: mi trovavo su uno stabilimento balneare della zona e non capivo perché bisognasse fare file per tutto, per entrare, per prendere una sdraio, persino per ordinare un caffè. Pensai subito di parlarne con Vincenzo Santo della Cna Balneari Campania Nord per comprendere fino in fondo le dinamiche di una giornata su un lido. Il talento informatico di Vincenzo Striano ha fatto il resto».

Poi, è arrivato il Coronavirus…
«Infatti. L’emergenza sanitaria ha stravolto le abitudini delle persone e ci ha posto di fronte a nuove sfide. Eravamo partiti per accrescere il relax in vacanza, oggi possiamo fornire una tecnologia che evita gli assembramenti, garantisce il distanziamento sociale, aumenta la tranquillità dei bagnanti, con una serie di ricadute positive per l’intera la filiera del turismo di prossimità».

Sono previsti ulteriori sviluppi dell’app?
«I campi di applicazione sono infiniti: l’unico limite è la fantasia.
Restando nel settore balneare, pensiamo di rendere Skiply multilingue per il lancio in Europa, previsto per l’estate 2021».

di Antonio Di Lauro
TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE N°206
GIUGNO 2020

Print Friendly, PDF & Email