Silvana Fiorillo e il successo de “Il rito del lungomare”

128
informareonline-silvanafiorillo

informareonline-presentazione2Una sala gremita quella de La Feltrinelli di Napoli (Via Santa Caterina a Chiaia) per la presentazione dell’ultimo lavoro di Silvana Fiorillo: “Il rito del lungomare”. Uno scenario, quello della libreria accanto Piazza dei Martiri, che da anni ospita i grandi volti della musica e della letteratura italiana; una cornice sicuramente adatta al calibro degli ospiti presenti alla presentazione della Fiorillo, a moderare l’incontro vi era Nicola Lombardo, ufficio stampa dell’S.S.C. Napoli, mentre ad arricchire il dibattito ci sono stati: Tommaso Morlando, Direttore del Magazine “Informare” di Castel Volturno, Rosalba Scafuro, Assessore alle Politiche Sociali di Castel Volturno, Sergio Serraino, Coordinatore dell’ambulatorio di Emergency di Castel Volturno, l’editrice di “Quaderno Edizioni” Stefania Spisto, il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo e il Team Manager del Calcio Napoli Paolo De Matteis (autore, insieme a Tommaso Morlando, di una delle due prefazioni).

informareonline-presentazione1

Il dibattito, estremamente riflessivo, si è soffermato soprattutto sul valore dell’integrazione e su un’umanità spesso in forte crisi, lo stesso Lombardo ha ricordato come tutto il Calcio Napoli sia estremamente sensibile a questi argomenti, combattendo ogni sorta di coro razziale che, purtroppo spesso, macchia le partite della squadra partenopea in trasferta. Il ricavato ottenuto dalle vendite del libro sarà destinato in parte all’ambulatorio medico di Emergency in Castel Volturno e la parte restante a favore di altre due associazioni operanti in Sudafrica. Un messaggio forte quello lanciato da Silvana Fiorillo e che si trova in estremo contrasto con chi nel territorio di Castel Volturno viene a depredare senza mai donare. Il romanzo della Fiorillo collega con un invisibile filo rosso molti aspetti dell’animo umano, riscoprendo bellezza nel valore dell’amicizia e affrontando delicatamente il rapporto tra l’uomo e la natura. Un libro che saprà sicuramente farsi leggere, entrando prepotentemente nella vita delle persone, cosa che è successa a molti dei relatori, quasi tutti hanno cominciato affermando: “Mi sono sentito Carlotta (la protagonista del romanzo .ndr)”. Ed è forse per tale ragione che il libro scritto da Silvana Fiorillo potrà essere uno spiraglio di luce, meritando il sostegno di una realtà fondamentale di Castel Volturno come il Calcio Napoli.

Print Friendly, PDF & Email