“Scugnizzi per sempre”: stasera e domani le ultime due puntate su Rai 2

Luisa Del Prete 24/08/2023
Updated 2023/08/24 at 10:58 AM
2 Minuti per la lettura

Trasmessa da Rai 2 a partire dal 21 agosto 2023 ore 22.00, “Scugnizzi per sempre” è una docu-serie che narra la favolosa storia della Juvecaserta, vincitrice nel 1991 di una impresa sportiva. Battendo la favorita Milano, nella stagione 1990-1991, fu la prima squadra del sud Italia a conquistare il campionato di basket italiano.

Stasera e domani, sul medesimo canale, le ultime due puntate, già disponibili su Raiplay. Un progetto, per la regia di Gianni Costantino che utilizza interviste, immagini d’archivio e sequenze appositamente ricostruite per un racconto avvincente ed emozionante, al di là dello sport.

Già molto apprezzata dalla critica, questa docu-serie è un vero e proprio viaggio nei racconti e nelle storie di questo pezzo di storia del basket: un racconto di grande sport, ma anche del riscatto di una piccola società del Sud contro i poteri forti del Nord.

“È un prodotto straordinario – afferma La Giornata Tipo su Facebook -. Per tanti motivi. Per come è raccontato. Per il numero incredibile di personaggi intervistati. Per come sono stati ripercorsi alcuni momenti memorabili della pallacanestro italiana (l’ascesa dei giovani Gentile ed Esposito, l’arrivo di Oscar in Italia, la finale contro il Real di Drazen Petrovic, il miracoloso scudetto battendo Milano in finale, l’importanza del basket a Caserta, la scoperta di tanti personaggi “minori”), per i bellissimi contributi originali dell’epoca, per come è stato pensato e realizzato, e soprattutto perché fa emozionare ed anche commuovere”.

La messa in onda di “Scugnizzi per sempre” è stata non a caso programmata nella settimana che vede l’inizio del campionato mondiale maschile di pallacanestro, che si svolgerà in Giappone, Filippine e Indonesia dal 25 agosto al 10 settembre 2023. In tanti l’hanno vista e amata su Rai Play, in tantissimi aspettano le ultime puntate in onda stasera e domani su Rai 2.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *