Scomparsa Preside Razzino, cordoglio del Movimento per la Pace

66
informare-scomparsa-preside-razzino-cordoglio-del-movimento-per-la-pace
Pubblicità

Il Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio della provincia di Caserta-Campania, promotore dello storico passaggio della “Fiaccola della Pace”, la cui tappa ha raggiuto la Città di Mondragone nel mese di Aprile dell’anno 2019, piantando anche in questo Comune del litorale Domizio l’Albero della Pace in memoria a tutti i caduti delle guerre, dai 100 anni ad oggi, esprime profondo cordoglio per la scomparsa della Dirigente scolastica Lucia Razzino, Preside della Scuola Media statale “Buonarroti-Vinci” , una delle sei scuole mondragonesi che aderì e fu fattivamente presente al passaggio della Fiaccola.

L’incontro propedeutico dello storico evento di Pace dedicato ai percorsi della memoria storica dei 100 anni della grande guerra, avvenne presso la sede del terzo circolo didattico guidato dalla Preside Carmelina Patrì, a cui presero parte le Dirigenti scolastiche, e loro delegate, delle sei scuole mondragonesi: Preside Giulia Di Lorenzo (2° Circolo Didattico), Preside Concetta Riccardo (1° Circolo Didattico ), Preside Antonietta Pellegrino (Liceo G. Galilei ), Preside Giuseppina Casapulla (ISISS Stefanelli) e Preside Lucia Razzino (Scuola media statale “Buonarroti-Vinci”), presente nella prima foto di gruppo, con il patrocinio del Comune retto dal Dott. Virgilio Pacifico e dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione Dott.ssa Francesca Gravano.

Pubblicità

“Addolorati per la triste notizia appena appresa dalla prof.ssa Pina Di Maso della Scuola Media “Pascoli” di Aversa, – fa sapere la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio – ci sentiamo di esprimere sentimenti di profonda gratitudine verso la Preside Razzino, che sin dal primo incontro mostrò forte interesse alla causa di Pace per la quale mobilitò l’intero Istituto scolastico da ella presieduto, nel lavoro organizzativo per lo storico evento. La manifestazione mondragonese fu una delle più imponenti mai avvenuta in Terra di Lavoro ed ebbe un successo insperato proprio grazie all’adesione e all’impegno profuso da tutte le scuole mondragonesi e tra queste appunto la Scuola media “Buonarroti-Vinci” diretta dalla Razzino. Di Lei, venuta a mancare improvvisamente a causa di questa brutta pandemia, avremo un ricordo indelebile. Ci ripromettiamo, quando passerà questo brutto momento e la vita ritornerà alla normalità, di ritornare a Mondragone con la nostra Fiaccola e ricordare la Preside Razzino, – continua la Presidente del Movimento per la Pace- dedicando a Lei e a tutte le vittime del Covid un secondo Albero della Pace, mettendolo possibilmente a dimora nello spazio accanto al primo Albero che fu piantato durante lo storico evento. Lo dedicheremo a Colei che con il suo impegno educativo, ha dato esempio di servizio, di amore e di abnegazione, lasciando una grande eredità alla sua scuola, una di queste proprio quella di avere aderito a un importante evento di Pace. Grazie infinite Preside Lucia!”.

Alla famiglia e all’intero corpo scolastico della Scuola media “Buonarroti-Vinci” giungano le più sentite condoglianze.

Per visualizzare l’intero reportage fotografico della manifestazione della Fiaccola della Pace Mondragone del 19 Aprile 2019, collegarsi al seguente link: https://www.facebook.com/media/set/?vanity=fiaccoladellapace3millennio&set=a.1106524492889511

di Redazione Informare

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità