Sciatica: sintomi, rimedi e come curarla

183
Informareonline-sciatica
Pubblicità
Dottor Angelo Vella: “La migliore cosa da fare quando si ha a che fare con la sciatica è rivolgersi ad un fisioterapista specializzato, che aiuterà a riportare il paziente in una condizione di benessere”

La sciatica è diventata una patologia molto diffusa che interessa il nervo sciatico, provocando la sua infiammazione e dolori alla zona lombare, gluteo, fianco, gamba e piede, tratti tutti collegati al decorso del nervo. Il nervo sciatico, detto anche ischiatico, è il più grande di tutti gli altri all’interno del corpo umano ed è spesso coinvolto nel mal di schiena.

Il Dottor Angelo Vellafisioterapistaposturologo e osteopata con sede a Villa di Briano (CE), si è concentrato su questo tipo di patologia, soprattutto dopo il verificarsi di un incremento dei casi negli ultimi tempi, fornendo spiegazioni e alcuni chiarimenti sui suoi sintomi e sui possibili rimedi. “Il nervo sciatico è molto importante per il nostro corpo perché si occupa dell’aspetto motorio, ed ha anche un ruolo fondamentale per gli altri tratti ad esso collegati”, dice il Dott. Vella.

Pubblicità
I SINTOMI DELLA SCIATICA

I principali sintomi che derivano dalla sciatica sono tre: difficoltà a camminare in piedi; formicolio, debolezza muscolare e intorpidimento dell’arto inferiore; dolore dalla zona lombare fino alla gamba.

– Nel primo caso la posizione eretta assunta da un individuo aumenta la sciatalgia e genera difficoltà a fare pochi passi. Camminare diventa particolarmente doloroso perché, nel momento in cui ci sono spasmi muscolari al bacino o alle gambe, per il paziente risulta difficile anche muoversi.

– La sciatica può provocare anche formicolio, debolezza muscolare e intorpidimento all’arto inferiore. Tuttavia, è abbastanza raro che questi sintomi colpiscono tutti lo stesso punto: spesso, invece, l’individuo tende ad avvertire il formicolio in un punto (es. coscia), la debolezza muscolare in un altro (es. gluteo) e l’intorpidimento in un altro ancora (es. gamba).

informareonline-debolezza-gambe

– Il dolore dalla zona lombare fino alla gamba è il sintomo più diffuso. L’individuo percepisce un dolore intenso a partire dalla zona lombare, che potrebbe scendere lungo l’arto inferiore fino ad arrivare al piede. Questo dolore blocca completamente il paziente che non riesce a fare movimenti che coinvolgono la schiena.

SCIATICA: A CHI RIVOLGERSI?

Il fisioterapista rappresenta la figura più adatta per affrontare la sciatica. L’esperto svolgerà un’attenta valutazione fisioterapica composta da test ortopedici, muscolari e funzionali con lo scopo di capire cosa stia creando problemi al paziente e come porre rimedi.

“La migliore cosa da fare quando si ha la sciatica è rivolgersi ad un fisioterapista specializzato. Grazie alla valutazione, viene creato un piano di trattamento personalizzato che aiuterà a riportare il paziente in una condizione di benessere”, spiega il Dott. Vella.

Se la situazione non fosse chiara, è premura del fisioterapista inviare il paziente ad un medico specialista (neurochirurgo o ortopedico).

RIMEDI PER LA SCIATICA: COSA FARE E COSA NON FARE

Il Dott. Vella ha voluto dare dei consigli ai pazienti che devono fare i conti con la patologia.

Cosa fare con la sciatica:

– Ridurre eventuali sforzi nella fase acuta del problema, i quali potrebbero indurre una nuova acutizzazione del dolore;

– Iniziare trattamenti con un fisioterapista esperto in modo da velocizzare il percorso riabilitativo e ritornare in fretta a stare bene;

 Muoversi il più possibile, soprattutto camminare;

– Iniziare un ciclo di esercizi quotidiani, suggeriti dal fisioterapista, in grado di ridare al corpo elasticità e forza nei movimenti;

– Correggere la postura sia durante le attività lavorative sia durante l’esecuzione di alcuni esercizi.

Cosa evitare con la sciatica:

– Eseguire movimenti scorretti;

– Essere sedentari. Questo porta ad un indebolimento dei muscoli della colonna;

– Applicare ghiaccio sulla cute: non solo si rischiano ustioni da freddo ma si rischia di peggiorare la situazione;

– Eseguire stretching dei muscoli posteriori in fase acuta;

– Utilizzare troppi farmaci antinfiammatori senza però intraprendere un percorso riabilitativo.

Per maggiori informazioni consultare il sito https://dottorvella.it/ o prenotare direttamente un appuntamento chiamando al numero 08119184490 / 3319131003 (anche whatsapp).

di Donato Di Stasio

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità