Quella che sta accadendo a Scampia è una sponsorizzazione all’inverso

Di solito grosse aziende donano diverse migliaia di euro a società sportive di promozione ed eccellenza per vedere il loro logo impresso sulle maglie da gioco. Di tutt’altra pasta l’iniziativa dell’Oratorio Don Guanella Scampia che ha deciso di stampare sulle proprie divise il logo della casa editrice di Scampia Marotta&Cafiero, realtà editoriale che da anni produce libri nel quartiere napoletano, a basso prezzo e nel pieno rispetto dall’ambiente. La sponsorizzazione è totalmente gratuita, la casa editrice non ha versato nemmeno un euro per questa iniziativa. La società sportiva ha praticamente deciso di promuovere sui campi di gioco un’azienda del territorio fortemente impegnata nella cultura.
Un po’ come è avvenuto in serie A con lo Sponsor Day ideato dall’Udinese, che per una sola gara gratuitamente sponsorizzava aziende del Friuli Venezia Giulia. Un grande plauso va al direttore Gennaro Granato che ha fortemente voluto questo progetto è la prima volta in Campania che una casa editrice e una società sportiva portano avanti insieme un progetto del genere. Scampia ancora una volta dimostra di essere un centro creativo di iniziative uniche a livello nazionale. Nonostante i media continuino a trattare il calcio e i calciatori con sinonimi d’ignoranza, soprattutto per le categorie già citate, questo progetto dimostra che la cultura, lo sport e il pallone possono convivere e sostenersi. Il connubio Oratorio Don Guanella – Marotta&Cafiero non si ferma, dopo i gagliardetti-libri (l’Oratorio Don Guanella Scampia, donerà a tutti gli avversari ad inizio gare un libro della casa editrice Marotta&Cafiero insieme al gagliardetto) sono in arrivo altri progetti che a breve saranno comunicati.