“Scacco matto” al Trianon Viviani

9

“Scacco matto” è la commedia in scena al Trianon Viviani da giovedì 14 novembre.

Tra i protagonisti Lucio Pierri, che firma anche il testo – con Lello Marangio – e la regia dello spettacolo. Scacco matto è una commedia comico-brillante in cui la comicità di situazione, di gusto tipicamente inglese, si fonde con quella della nostra tradizione teatrale, all’insegna di tanti colpi di scena e di un finale completamente inaspettato.

«È la storia di quattro uomini e di una donna – spiega Pierri – gli uomini sono legati da un doppio filo, dove ognuno può rappresentare la salvezza dell’altro senza sapere di essere in realtà l’origine del problema; e a loro fa da contrappunto una misteriosa figura femminile. Le fobie e le vicissitudini di questi cinque personaggi – prosegue Pierri – si incrociano, si sfiorano, per poi intrecciarsi in una trama fitta, piena di equivoci, gags, battute fulminee, nell’intento di far ridere e contemporaneamente riflettere lo spettatore».

Con Pierri in scena Gianni ParisiClaudia MercurioMassimo Carrino e Giosiano Felago.

In locandina: Maranta De Simone (aiuto regia), Mr Hyde e Mario Rea (musiche), Crescenzo De Luca (assistente di produzione), S.L. service (audio e luci), Melissa De Vincenzo (costumi), fratelli Giustiniani (scene), Francesca Mercurio (scenografia), Gianluca Corcione (produttore esecutivo), Matteo Anatrella (foto) e Max Laezza (grafica).

Allestito da fratelli Diversi produzioni, lo spettacolo andrà in scena tutti i giorni, da giovedì 21 a sabato 23 novembre alle 21.00; domenica 24 novembre, alle 18.00

Intanto continua la campagna abbonamenti. Il ricco e articolato cartellone, predisposto dal direttore artistico uscente Nino D’Angelo, si compone di quattordici spettacoli a prezzi popolari, tra musica, teatro musicale e commedia, con la partecipazione di molti artisti beniamini del pubblico. Chiuderà la stagione un’edizione particolare del fortunato spettacolo musicale “Carosone, l’Americano di Napoli”, in occasione del centenario della nascita del grande cantante, compositore e pianista partenopeo: scritto da Federico Vacalebre, biografo del musicista, vede protagonista in scena Andrea Sannino, affiancato da Giovanni Imparato e Claudia Letizia, con gli arrangiamenti di Lorenzo Hengeller e la regia di Nello Mascia. Sono previste ancora due formule di abbonamento: a dieci o a sette titoli a scelta, con prezzi che partono da 90 euro, al netto dei diritti di prevendita. Riduzioni per studenti e iscritti ai cral convenzionati.

 

Print Friendly, PDF & Email