Dopo il caso del Blue Whale che ha già portato alla morte diversi ragazzi, negli ultimi giorni, tra gli adolescenti, impazza una nuova sfida social “il Samara Challenge”.  Il folle scherzo consiste nel travestirsi da Samara Morgan, la bimba indemoniata del film horror «The Ring» per spaventare i passanti.

Numerosi avvistamenti si sono avuti in tutto il Sud Italia fino a scatenare una vera e propria ossessione da parte dei ragazzi che partono alla ricerca di Samara pur di immortalarla in un video da pubblicare sui social. Terrorizzati invece i bimbi più piccoli che sono spaventati dalla possibilità di incontrarla per strada. E seriamente preoccupati molti genitori del pericolo che potrebbero correre i propri figli.

Su Facebook è stata creata addirittura una pagina che ne documenta le apparizioni.

Il “tour” di Samara ha avuto inizio in Sicilia, precisamente a Catania nella serata del 27 Agosto 2019 dove è stata descritta e filmata come: «Una figura con le sembianze di una ragazzina che indossa un vestito bianco ed ha dei capelli neri lunghissimi che le coprono il volto.  Si ferma al parchetto e comincia a giocare con l’altalena, spingendo una bambola persino più inquietante di lei, tra gli sguardi increduli e spaventati dei residenti».

Poi ha cambiato regione ed è stata avvistata in Campania: Casal di Principe, Casoria, Afragola, dove però è stata presa a calci e pugni dai ragazzi della zona ed a Torre del Greco dove, invece, Samara impugnava addirittura un coltello. Nelle ultime ore, altre persone sosterrebbero di averla avvistata nelle zone di Mondragone e Falciano del Massico.  Ma ormai diventa sempre più difficile distinguere la realtà dalla psicosi in quanto il fenomeno sta creando un vero e proprio panico soprattutto fra le persone più sensibili.

Come si può ben capire, si tratta di un fenomeno sociale estremamente pericoloso, per il rischio di emulazione che porterebbe sempre più “Samare” a rischiare la propria vita e per tutti coloro che, pur di immortalare Samara, potrebbero a loro volta, rischiare di farsi male seriamente.

Pertanto, invitiamo chiunque avvisti Samara a denunciare l’accaduto alle Forze dell’Ordine perché il gioco è bello quando dura poco ed il passo è breve affinché uno scherzo possa tramutarsi in un tragedia. Agiamo prima che succeda qualcosa di drammatico.

di Mina Iazzetta

Print Friendly, PDF & Email