Salerno, l’Arma dei Carabinieri realizza una sala per le fasce deboli

Informareonline-Sala-2

Il 25 novembre ricorre, come noto, la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, celebrata in tutto il mondo affinché questa deplorevole piaga sociale e culturale, ancor prima che criminale, venga affrontata e combattuta in ogni sua forma.

L’arma dei Carabinieri, da sempre vicina alle vittime nella sua attività di rassicurazione sociale, sin dal 2009 ha istituito all’interno del Raggruppamento Investigazioni Scientifiche in Roma una Sezione atti persecutori, che si occupa di formazione del personale in ambito nazionale e di trattazione di casi particolarmente complessi, costituendo una rete nazionale di monitoraggio sul fenomeno della violenza di genere e specializzando Ufficiali di Polizia Giudiziaria per ciascun Comando Provinciale, in grado – al verificarsi dell’evento delittuoso – di coordinare le attività, adottando le corrette modalità operative ed il giusto approccio con la vittima.
Nel solco tracciato e condividendo l’indispensabile necessità di combattere il fenomeno attraverso una “rete” interistituzionale inclusiva di attori pubblici e privati, il Comando Provinciale Carabinieri di Salerno, già nel 2019, ha organizzato una serie di seminari sulle tematiche sostanziali e procedimentali introdotte dalla Legge n. 69 del 19 luglio 2019, concernente il cosiddetto “Codice Rosso”.
Inoltre, grazie al contributo fattivo de “Rotary Club Salerno Duomo”, di Confindustria Salerno, di “Ikea” Italia e di imprese operanti nel settore delle intercettazioni, ha recentemente realizzato, all’interno della propria sede di via mauri 99, una “Sala accoglienza ed ascolto per le fasce deboli“, per ricevere nella massima riservatezza le vittime dei reati di genere ed appartenenti ai c.d. gruppi vulnerabili e soddisfare, al contempo, il più ampio panorama delle esigenze giudiziarie e di polizia.
Lo spazio dedicato avrebbe dovuto essere inaugurato in concomitanza con la giornata mondiale anti violenza, ma, a causa delle cogenti misure per il contrasto ed il contenimento della pandemia da covid-19, la cerimonia è stata procrastinata.

Il prossimo 25 novembre, sposando la campagna internazionale sui diritti umani “ORANGE THE WORLD”, promossa dalle Nazioni Unite (che nel 1999 istituì la ricorrenza), l’ala di questo comando ove è stata realizzata la sala d’ascolta verrà simbolicamente illuminata di arancione.

Infine, per sensibilizzare comunità ed operatori sul tema della violenza contro le donne sono stati realizzati i volantini sottostanti, che saranno a breve distribuiti a tutte le stazioni carabinieri, per la massiva affissione in ogni idoneo luogo dei 158 comuni della provincia di Salerno.

Print Friendly, PDF & Email