Salerno, attività venatoria illecita: individuate 4 persone

Nella mattinata del 1 novembre 2020, durante le normali attività di vigilanza venatoria effettuate dalle guardie del Wwf Italia del Nucleo di Salerno – dichiara Piernazario Antelmi, Delegato Regionale del WWF Campania – nella piana del Sele ed in particolare in Agro del Comune di Eboli sono stati individuati 4 cacciatori in una proprietà privata adibita a campeggio.

Gli accertamenti successivi, fatti con l’ausilio del personale della Caserma dei Carabinieri Forestali di Foce Sele, hanno permesso di stabilire che le quattro persone effettuavano l’attività venatoria con l’ausilio di due richiami elettromagnetici (mezzi vietati e micidiali per la caccia) ed inoltre gli stessi avevano abbattuto avifauna di specie protetta e particolarmente protetta.

È stato possibile accertare due tipi di reato a carico delle quattro persone, uno per la detenzione e l’utilizzo di un richiamo acustico elettromagnetico, e l’altro per l’uccisione di avifauna particolarmente protetta.

Sono stati sequestrati in quanto corpo del reato:
n. 3 Pispole
n. 2 Ballerine
n. 1 Verzellino
n. 2 richiami acustici
n. 4 fucili da caccia e relativo munizionamento;

I controlli anti bracconaggio da parte delle Guardie Giurate del WWF Italia sono costanti e continui in tutta la regione Campania – cosi dichiara il Coordinatore Regionale delle Guardie del WWF ITALIA 🇮🇹 per la Campania, Alessandro Gatto – per la tutela della NATURA e delle specie di animali selvatici in via di estinzione e particolarmente protetti, così come dimostrato in provincia di Salerno. Il nostro sforzo è di proteggere gli equilibri della NATURA per il bene comune.

Si coglie l’occasione per ringraziare sempre l’Arma dei Carabinieri, specialità Forestale, per il valido supporto offerto.

Print Friendly, PDF & Email